Archivi categoria: Uncategorized

THE END

 

 

Alla fine il giorno è arrivato, dopo 8 anni e 9 mesi è arrivato il momento di mandare in pensione il blog Toxnetlab. In questi anni questo blog mi ha dato molte soddisfazioni ed è cresciuto anno dopo anno, mi ha permesso di conoscere nuove persone e di farmi conoscere nella blogosfera.

L’avventura finisce qui ma questo non significa che finisce anche la mia avventura con il mondo del blog. Infatti da dicembre apre la mia nuova casa virtuale ovvero: https://andreatoxiri.it/

Perché cambiare ? Come ho scritto anche sul nuovo blog: “il modo di fare blog in questi anni è cambiato e anche le mie esigenze, quindi ho bisogno di una macchina più performante.” La scelta quindi è caduta sempre su WordPress ma comprando un mio spazio hosting dove posso muovermi più liberamente.

Toxnetlab rimarrà online sia come memoria storica, sia perché è indicizzato bene e sia perché non mi va di cancellare completamente il mio passato virtuale.

Se mi volete seguire anche nella mia “nuova casa” lo potete fare registrandovi al sito nuovo sfruttando l’apposito BOX della newsletter.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Quindi a questo punto non mi resta che ringraziarvi a tutti voi lettori che in questi anni avete popolato il mio blog, alimentandolo giorno dopo giorno con i vostri commenti.

 

Dal 4 dicembre vi aspetto nella nuova casa !! ;D 

 

 

https://andreatoxiri.it/

 

Ciao e grazie !!!

Mr Tozzo

Annunci

Come creare un videoregistratore virtuale

300px-SABA_VR6010

Erano i primi anni ’80 quando nelle case italiane appariva per la prima volta una strana scatola rettangolare (solitamente nera) che portava per la prima volta il cinema in casa, si stiamo parlando del videoregistratore.  Oltre a farci vedere i primi film in videocassetta questo strumento permetteva di registrare su cassetta i programmi televisivi (una vera innovazione per il tempo).

Ora facciamo un salto in avanti di 35 anni e ci troviamo nel 2015 l’anno della banda larga, dello streaming e del cloud. Parlare oggi, che anche il dvd non è più utilizzato, di videoregistratore potrebbe sembrare fuori tempo però a molti potrebbe tornare utile. Naturalmente non parliamo del supporto fisico, ma andiamo a vedere come creare un videoregistratore virtuale.

 

VIDEOREGISTRATORE VIRTUALE: COSA SERVE

Se vogliamo creare il nostro videoregistratore virtuale abbiamo bisogno dei seguenti “ingredienti”:

 

  • SmartTV (in alternativa va bene anche una TV normale+Chromecast)
  • Account Google Drive
  • Account VCAST
  • Hard Disk di rete (opzionale)

 


VIDEOREGISTRATORE VIRTUALE: COME FARE

 

SMART TV

Ok il primo punto da sistemare è la SmartTV ovvero le TV di ultima generazione che possono essere collegate ad internet, questo ci permetterà di vedere comodamente sulla TV seduti sul divano quello che abbiamo registrato. Se non hai una TV di ultima generazione non ti preoccupare, esiste una soluzione anche a questo.

Ti basterà comprare il dispositivo Chromecast  al costo di 35€, questo ti permetterà di far accedere ad internet anche il tuo vecchio televisore (il requisito minimo è almeno una porta USB).

ERRATA CORRIGE: La porta USB del Chromecast serve per la sua alimentazione, quindi basta collegare il Chiormecast alla presa HDMI del TV e la sua porta USB ad un alimentatore da 5V (come quelli usati per ricaricare i telefonini). – Segnalata da CasaProcida

 

GOOGLE DRIVE

Il secondo requisito da soddisfare per il nostro videoregistratore virtuale è quello di avere un account Google Drive, questo servizio di storage è fornito da Google e per attivarlo basta avere un account Gmail.

 

ACCOUNT VCAST

A questo punto dovete andare sul sito di VCAST (http://www.vcast.it/Web/VCastBroker) e creare il vostro account, questo può essere creato tramite il vostro profilo Facebook o tramite la vostra email. Una volta creato il proprio account la prima operazione da fare è quella di collegare il proprio account VCAST con l’account Google Drive, infatti Drive sarà il posto dove verranno salvate le vostre registrazioni.

vcast

Andate su MyVCAST ==> Impostazioni per collegare il v ostro account Google Drive a VCAST, a questo punto il vostro videoregistratore virtuale è pronto, dovete solamente programmare la registrazione. Andate sul menù Guida TV e qui vi apparirà tutta la programmazione televisiva divisa per canali ed orari.

Ad esempio se oggi vogliamo registrare i Simpson alle 19 su Italia 1 vi basterà cliccare prima sul canale (quindi Italia 1 ) e poi sul nome del programma (quindi I Simpson). questa sarà la schermata che vi apparirà.

 

vcast2

 

Cliccate sul tasto Registra e la vostra programmazione sarà pronta.

 

HARD DISK DI RETE

Ora che la vostra registrazione è pronta avete due modi per vederla:

 

  1. Direttamente da Google Drive: quindi in questo caso vi dovrete collegare con il vostro televisore direttamente al vostro account Drive e vedere in streaming da internet (con i possibili limiti di una connessione internet)
  2. Hard Disk di Rete: comprate un buon hard disk di rete e ogni volta che sono terminate le registrazioni le scaricate da Google Drive al vostro Hard Disk di Rete. A questo punto vi collegate dal televisore  al vostro Hard Disk di Rete passando per la vostra rete casalinga (o anche chiamata LAN).

 


CONCLUSIONI

In questa maniera non perderai più i tuoi programmi preferiti, se hai qualche problema nella procedura descritta lascia pure la tua domanda nei commenti sotto questo articolo.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).

WhatsApp Chiamate VOIP

In arrivo le chiamate VoIP su WhatsApp, cosa ne pensate? Io dico che era ora !!

AppleSpace BLOG #standby

WhatsApp sta per introdurre nuovi ritocchi alla sua applicazione e renderla più rapida nell’utilizzo, miglioramenti che si vanno ad aggiungere alle nuove impostazioni per la privacy.

next-whatsapp

Nella prossima versione che verrà a breve rilasciata su App Store saranno presenti diverse novità, ecco in particolare alcune anticipazioni.

  • Chiamate Voip! Sarà finalmente possibile chiamare i nostri contatti utilizzando WhatsApp. Quindi al tasto presente nell’applicazione per la chiamata, verrà associata la chiamata tramite Voip se anche l’altro utente la supporta. Ecco di seguito come si presenta la schermata:

whatsapp-ispazio

  • Sulla tastiera, oltre al tasto per caricare i contenuti multimediali sulla sinistra, troveremo sulla destra il tasto a forma di macchina fotografica che permette di aprire direttamente l’App Fotocamera, quindi di scattare e caricare una foto più velocemente.
  • Sono stati aggiunti nuovi sfondi.

whatsapp-ispazio-2

  • Le nuove impostazioni per mostrare lo stato online solo a determinate persone, ora sono completamente tradotte in italiano (ve ne avevamo già parlato tempo…

View original post 171 altre parole

2013 in review

The WordPress.com stats helper monkeys prepared a 2013 annual report for this blog.

Here’s an excerpt:

The concert hall at the Sydney Opera House holds 2,700 people. This blog was viewed about 36,000 times in 2013. If it were a concert at Sydney Opera House, it would take about 13 sold-out performances for that many people to see it.

Click here to see the complete report.

Energia e Ambiente: IL FOTOVOLTAICO NELLA TERRA DEI CANGURI

See on Scoop.itToxNetLab’s Blog

See on energieecostenibili.blogspot.it