I sapientoni di #Facebook

ratto-puffo

 

Facebook è veramente il male assoluto dei nostri tempi? Non credo !! Gli utenti sono la vera rovina di Facebook? Nella maggior parte delle volte si. Facebook è nato come Social Network per “cazzeggiare”, poi le aziende (e i professionisti) hanno fiutato l’affare (visto i grossi numeri che muove Facebook) e il Social Network di Mr Zuckerberg è diventato ibrido, ideale per cazzeggiare ma anche per lavorare.

Ok fino a qui non c’è niente di male, se il mezzo è potente perché non usarlo per la propria attività? Quindi ripeto le domande: Facebook è veramente il male assoluto dei nostri tempi?  Gli utenti sono la vera rovina di Facebook? Facebook non è il male assoluto, si gli utenti (sapientoni) sono la rovina di questo Social.

 

MA CHE STAI SEMPRE ONLINE? E SE ME VEDI CE STARAI PURE TE

I sapientoni (o mancati filosofi) di Facebook sono una categoria che detesto (superano anche quelli che ti mandano di continuo gli inviti a giocare candy crush), perché sono sempre pronti a sentenziare qualsiasi cosa stai facendo su Facebook.

 

  • Le minchiate non le posso scrivere
  • Le foto non le posso pubblicare (specialmente quelle del cibo)
  • Le foto delle vacanze non le posso pubblicare
  • Le selfie sono bandite
  • Di calcio non posso parlare (è più fico dire che non segui il calcio)
  • Cazzeggiare non posso
  • I check-in non li posso fare
  • Non posso scrivere quale film sto guardando
  • Se vado a correre non posso pubblicare i miei tempi
  • Non posso scrivere ovvietà (anche su Facebook c’è la sbattella di dover essere sempre originali..che palle !! )

 

Allora che cosa devo fare su Facebook se non lo uso per il lavoro ? Parlare dei massimi sistemi? Ma il Social di Mr Zuckerberg non era nato proprio per CAZZEGGIARE ?

 

“MA CHE STAI SEMPRE ONLINE? E SE ME VEDI CE STARAI PURE TE – Quelli Che Flaminio Maphia”

 

Eppure è lo stesso Facebook che te lo chiede

 

download

 

A cosa stai pensando? E allora se me lo sta chiedendo, se permetti scrivo quello che me pare !!

Questi sapientoni sono gli stessi che con “aria schifata” commentano (magari proprio su Facebook) il fatto che il libro di Fabio Volo è primo in classifica tra i libri più venduti (se è primo un motivo ci sarà…non si campa solo di cose serie) o quelli che commentano con disprezzo quelli che hanno lasciato un parere sui fatti accaduti a Parigi. Oppure guarda con disprezzo chi pubblica qualche pezzo dei cinepanettoni del duo De Sica – Boldi.

Sono quelli che pubblicano solo cose “culturali di nicchia” o pensieri filosofici, niente di male per carità però non smaronate a chi vuole solo cazzeggiare. Avete anche voi qualche contatto così nella vostra lista di amici? Come li gestite? Lasciate la vostra esperienza, se volete, nei commenti sotto questo post. 

 

CONCLUSIONI

Ora non voglio fare lo stronzo ma, come direbbe Bennaker, avete iniziato prima voi !! Usa Facebook come ti pare (per lavorare o cazzeggiare) ma evita di fare il sapientone, se poi quello che pubblico ti fa venire l’orticaria allora svelo un segreto: “esiste la funzione SMETTI DI SEGUIRE“.

State rilassati (almeno su Facebook) e non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando:Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi).

Messo il tag:, , , , , , ,

12 thoughts on “I sapientoni di #Facebook

  1. Martina 16 dicembre 2015 alle 9:03 Reply

    Eccome se ne ho di contatti sapientoni! Fortunatamente compaiono poco sulla mia home quindi non me ne preoccupo.. Anche se mi domando: ma se pubblicano pensieri così profondi e ne sanno così tanto di geopolitica / economia / scienze e quant’altro, come mai perdono tempo a condividerlo con noi comuni mortali su fb e non espongono le loro idee in qualche congresso di persone super intelligenti?😀

    Liked by 1 persona

  2. ignorante con stile 16 dicembre 2015 alle 10:32 Reply

    Non ho idea se sia il contesto natalizio che rende tutti più buoni, ma il fatto che tu li abbia descritti come “sapientoni” ti fa merito… io sarei stato meno generoso. Esistono eccome, ma – ti dirò – il gran vantaggio dei social secondo me sta nel consentire loro di farlo: almeno sfogano le loro frustrazioni e il piglio da moralisti in ambito virtuale. Lo faranno comunque pure nella vita di tutti i giorni, ma spesso in quel caso accade alle spalle. Grazie a fb emergono, e in questo sta l’interessante: permette di palesare aspetti caratteriali di conoscenti che magari non avresti mai appreso diversamente. Ergo, “se lo conosci… lo eviti”, recitava una pubblicità piuttosto datata😉

    Liked by 2 people

    • Mr Tozzo 16 dicembre 2015 alle 10:37 Reply

      Mancano 9 giorni a Natale quindi ho cercato di contenermi !! ;D

      Concordo quando dici che FB (ma anche il web in generale) fa emergere “il lato oscuro” delle persone, anche di quelle più insospettabili. Inizialmente mi incazzavo, ma adesso rispondo con “esiste la funzione NON SEGUIRE PIU’ “.

      Alla fine la bacheca di FB è un mio spazio e pubblico quello che voglio, perché devo cambiare in base ai “tuoi gusti”?

      Grazie per aver letto e per il commentato.

      Liked by 1 persona

  3. Andrea Torti 16 dicembre 2015 alle 11:09 Reply

    “Post and Let Post”, verrebbe da dire!
    Almeno FB è nato per essere allegramente generalista, al contrario di LinkedIn che si sta facebookizzando alla velocità della luce.

    Liked by 1 persona

    • Mr Tozzo 16 dicembre 2015 alle 11:13 Reply

      LinkedIn sta prendendo una brutta strada e credo che gli utenti se ne sono accorti.

      Ieri ho lanciato un sondaggio (ormai chiuso) su Twitter dove chiedevo il Social più utilizzato per lavoro. LinkedIn è arrivato ultimo con un misero 5%

      Mi piace

  4. mikimoz 16 dicembre 2015 alle 11:51 Reply

    Il problema è proprio quello: essendo un social per la plebe, è popolato da plebei.
    Gente che fosse per me non dovrebbe nemmeno nascere, e se nasce spero sia solo per essere sfruttata e spremuta da altri.
    Quella è la rovina di FB, che di contro ha un potenziale enorme che bisogna saper sfruttare, come con la plebe😄

    Moz-

    Liked by 1 persona

  5. mikimoz 16 dicembre 2015 alle 12:16 Reply

    No, semplicemente io sono molto classista riguardo queste cose.
    FB è davvero una cloaca, la gente ricondivide di tutto, anche e soprattutto le bufale. E’ il primo mezzo per veicolare l’ignoranza sul tessuto sociale medio-basso.
    Però ha un grande potenziale, forse anche proprio per questo^^

    Moz-

    Liked by 1 persona

  6. Francesco S. 22 dicembre 2015 alle 10:27 Reply

    Quoto @ignorante con stile, anche io non sarei stato così generoso con il soprannome dato che anche io sono costretto a subirmi degli infiniti monologhi esistenziali……
    Comunque… non so se siano peggio loro o quelli che ti fanno la richiesta su Candy Crash… per me è una bella lotta….

    Liked by 1 persona

    • Mr Tozzo 22 dicembre 2015 alle 10:35 Reply

      Con quelli di Candy Crash non sono così carino … Specialmente se è il 20esimo invito che mi mandi 😁😁

      Mi piace

  7. […] diversa (per fortuna) e ognuno pubblica le sue cose. Come abbiamo già detto nel post “I sapientoni di Facebook” ognuno è libero di pubblicare quello che vuole, ma io sono libero di nascondere le stronzate che […]

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: