Volantinaggio: ma è ancora efficace per la nostra attività ?

Volantinaggio

 

Nell’era del Marketing 2.0, del WEB 2.0 ha ancora senso fare volantinaggio ? Anche perché nel 90% delle volte i volantini finiscono nel cestino mentre il rimanente 10% finisce per terra. Ecco questa è la domanda che ho fatto su Google Plus e queste sono le risposte che ho ricevuto fino a questo momento.

 

 

La stessa domanda l’ho fatta anche su Twitter e questa è stata la risposta che ho ottenuto.

 

Insomma le risposte sono abbastanza allineate, nel 2015 il volantinaggio non serve e forse non è mai servito neanche quando non esistevano i Social Network e Internet non era così diffusa. Riccardo dice anche una cosa importante: con i volantini vai a caso.

Il volantino può capitare nelle mani di un bambino, di un adulto o di una persona anziana quindi non riesci a crearne uno ad hoc per raggiungere un target preciso, cosa che invece potresti fare utilizzando i Social Network. Eppure ancora adesso, ogni volta che vado a prendere la macchina, trovo sempre il volantino sotto il tergicristallo che puntualmente finisce dentro il cestino.

InteractiveRM ha anche ribadito un concetto importante che è il seguente.

 

Ecco a chi sono destinati i volantini, alle persone che non vivono il digitale e che non usano i Social. Quindi sono destinati ad una piccola fetta di mercato che sta per finire (o comunque finirà a breve), quindi la domanda, rivolta a chi legge e a chi utilizza i volantini per pubblicizzare la propria attività, che lascio è la seguente : Secondo te è un valido investimento  il volantinaggio? Non sarebbe meglio investire nel Web, Blog e Social Network?

 

CONCLUSIONI

Secondo me investire ancora nel volantinaggio vuole dire buttare i propri soldi e volere ignorare il futuro e poi ci meravigliamo se il piccolo negozio sotto casa dopo neanche 1 anno chiude? Se volete lasciate il vostro parere nei commenti.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando: Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi  :D ).

Messo il tag:, , , ,

28 thoughts on “Volantinaggio: ma è ancora efficace per la nostra attività ?

  1. Genio C. 25 novembre 2015 alle 7:55 Reply

    Io non ho alcun riscontro dal volantinaggio!

    Mi piace

    • Mr Tozzo 25 novembre 2015 alle 7:56 Reply

      Nel senso che l’hai utilizzato per la tua attività e non hai avuto un ritorno?

      Mi piace

      • Genio C. 25 novembre 2015 alle 7:59 Reply

        Si esatto. Considera che noi vendiamo articoli sportivi, avevamo fatto delle offerte mirate per delle tute, e per avere il riscontro avevamo scritto sul volantino che portandolo alla cassa il cliente avrebbe avuto uno sconto importante, ma nulla, se ne sono rientrati due su mille circa è tanto!

        Liked by 1 persona

  2. kalosf 25 novembre 2015 alle 7:58 Reply

    …come quasi sempre provo a rispondere alla tua domanda. Per motivi di lavoro curo una parte di marketing legata al mondo della cultura. In questi anni (6 per la precisione), noto una duplice dinamica: il volantino serve se viene presentato. Mi spiego. Curando un cartellone di eventi culturali è “necessario” sviluppare comunque un cartaceo che va distribuito nei luoghi della cultura (parallelamente alla pubblicità digitale). Tale distribuzione però ha successo (così mi sembra di capire) solo se viene collegata alla creazione di una relazione. Ossia, esempio, mettendo il volantino in un libro che viene prestato in biblioteca “Gentile utente, con il segnalibro ho inserito un volantino della manifestazione x. Credo che alcuni eventi potrebbero interessarle” (sorriso) “Buona giornata”.
    Ecco, in questo modo il volantino assume un senso. C’è un passaggio “umano”.
    Comunque tu sei davvero un ottimo curator. A presto

    Liked by 1 persona

    • Mr Tozzo 25 novembre 2015 alle 8:01 Reply

      Esatto questo è il metodo giusto per dare “un’anima” al volantino, che troppe volte tende ad essere uno strumento troppo distaccato.

      L’idea di inserire il volantino in un libro è veramente geniale, complimenti… e grazie per i tuoi di complimenti ;D

      Liked by 1 persona

  3. mikimoz 25 novembre 2015 alle 9:23 Reply

    Ho fatto volantinaggio e ti assicuro che funziona ancora, specie se di negozi medio-grandi (Euronics, Lidl, Conad…) perché la gente li legge eccome.
    Inoltre, vengono comunque fatti in periodi in cui ci sono forti sconti su alcuni prodotti, quindi la gente li legge anche con attenzione per comperare questo o quello in un posto, quest’altro e quell’altro altrove.

    I volantini degli eventi (culturali, feste ecc) analogamente funzionano ma si deve scegliere bene dove distribuirli…

    Ma possibile che mi perdo i tuoi sondaggi ??

    Moz-

    Liked by 1 persona

    • Mr Tozzo 25 novembre 2015 alle 9:26 Reply

      Grazie per il tuo contributo, se oltre a leggerli poi passano anche al passo successivo (ovvero andare a comprare) allora si hanno ancora senso, però quando li vedo per terra (o nei cestini) il dubbio mi viene.

      Per i sondaggi..mi devi seguire di più su Google+ ;D

      Liked by 1 persona

  4. mikimoz 25 novembre 2015 alle 10:03 Reply

    Il volantinaggio è strutturato proprio per essere fatto “a tappeto”: più stampi, più abbatti i costi di stampa e quindi conviene; poi, più ne metti in giro, più hai possibilità di essere letto da chi si interessa di certe cose.
    Ecco perché supermercati e grandi negozi di elettronica scelgono questo sistema, perché funziona🙂

    Io divoro il volantino del Lidl ogni volta che c’è la settimana americana o quella messicana… e ovviamente faccio rifornimento**

    Moz-

    Liked by 1 persona

    • Mr Tozzo 25 novembre 2015 alle 10:06 Reply

      Quindi il volantinaggio lo vedi come l’antagonista del web marketing (quindi i due si escludono a vicenda) o possono essere solidi alleati ?

      Liked by 1 persona

  5. mikimoz 25 novembre 2015 alle 10:26 Reply

    Sono due cose diverse, per me, nel senso di canale.
    Come pubblicità in radio e in tv. Due metodi diversi.
    Poi, comunque, credo che la forza di qualcosa di fisico (la carta, un opuscolo, un manifestino) sia sempre cento volte meglio che la pubblicità via web.

    Moz-

    Liked by 2 people

    • Mr Tozzo 25 novembre 2015 alle 10:31 Reply

      > Poi, comunque, credo che la forza di qualcosa di fisico (la carta, un opuscolo, un manifestino) sia sempre cento volte meglio che la pubblicità via web.

      Mah su questo non sono tanto convinto.

      Liked by 1 persona

  6. Andrea Torti 25 novembre 2015 alle 10:49 Reply

    Volantinaggio?
    Credo funzioni ancora per la fascia di potenziali clienti “senior” e poco digitalizzati, ma con il tempo la pubblicità cartacea si estinguerà.
    E l’Amazzonia – o quel che ne rimane – potrà forse tirare un sospiro di sollievo.

    Liked by 1 persona

    • Mr Tozzo 25 novembre 2015 alle 10:52 Reply

      E’ vero..non avevo pensato a un risvolto positivo per la natura ;D

      Mi piace

  7. mikimoz 25 novembre 2015 alle 11:03 Reply

    L’avere tra le mani un qualcosa funziona meglio. Il senso del tatto aiuta anche la vista.
    Vedi ad esempio il calo degli e-reader… un libro VERO è sempre un libro vero. Il resto sembra finto.
    La pubblicità sul web è sfuggente, quasi un vezzo o addirittura un fastidio.
    E’ il sito dell’azienda che deve essere ben aggiornato, e (farsi) rimandare al volantino cartaceo.

    Moz-

    Liked by 1 persona

  8. Federico Chigbuh Gasparini 25 novembre 2015 alle 15:52 Reply

    Il volantinaggio è morto ed ha un ritorno minimo persino nei paesi di poco più di 2000 anime, nella stragrande maggioranza anziani, come quello in cui abito.

    Tra l’altro anche loro si stanno digitalizzando.

    Per quanto riguarda il calo di vendite degli e-reader ciò è dovuto al fatto che diverse persone usano il proprio Tablet o lo smartphone per leggere gli e-book.

    Basta fare il giro per le carrozze di un treno regionale per vedere quante persone hanno in mano un libro ( sono sempre in numero maggiore questi ultimi rispetto ai lettori di giornali, by the way) e quante lo leggono su un Tablet o uno smartphone.

    Tra l’altro da quando gli schermi degli smartphone hanno incrementato le loro dimensioni anche il mercato dei Tablet ha rallentato la sua corsa.

    Ovviamente, ci sono alcuni limitatissimi casi in cui il volantino ha un senso come ho scritto qui:

    https://federicochigbuhgasparini.wordpress.com/2015/02/02/utilizzo-efficace-di-volantini-e-brochure/

    Liked by 1 persona

    • Mr Tozzo 26 novembre 2015 alle 8:31 Reply

      Esatto il problema del volantinaggio è proprio questo..il cambio generazionale.

      Eppure ancora molti investono nei volantini, ma con quale riscontro?

      Mi piace

  9. Antonella Sacco 26 novembre 2015 alle 8:28 Reply

    Io cestino tutti, sia volantini che pubblicità inviata al mio indirizzi via posta. E mi pare che la maggior parte delle persone faccia altrettanto…

    Mi piace

  10. Veru 27 novembre 2015 alle 14:08 Reply

    Io l’ho utilizzato, senza esserne convinta ma perché mi è stato praticamente imposto, veramente pochi mesi fa e il riscontro è stato pari a zero. Il massimo riscontro che ho avuto è stato quello degli spazzini che si sono ritrovati con sacchi pieni di volantini buttati a terra da raccogliere. In termini di marketing, anzi, hanno avuto anche l’effetto contrario producendo una sovraesposizione deleteria e inutile.
    Io dico no al volantino!🙂

    Liked by 1 persona

    • Mr Tozzo 27 novembre 2015 alle 14:09 Reply

      Grazie per il tuo contributo, che conferma quanto pensavo.

      Mi piace

  11. PLWeb 2 dicembre 2015 alle 15:54 Reply

    Oggi come oggi il volantinaggio serve eccome, per alcune casistiche precise, tra le quali:

    – utenti non digitalizzati o a livello base (il 60enne magari ha anche internet, ma comunque passerà il pomeriggio a sfogliare le offerte dei supermercati)

    – cataloghi cartacei per utenti finali o pro (mi risulta molto comodo il catalogo di una nota ditta di articoli per ufficio. Lo uso nonostante io stesso sia iperdigitale)

    – aperture di negozi in città: se ti apre la pizzeria a due isolati, sarai interessato al volantino, ergo il volantino avrà fatto il suo lavoro😉

    ovviamente ci sono altre casistiche, ma direi che il volantinaggio avrà sempre la sua “nicchia” di utilità.

    Liked by 1 persona

    • Mr Tozzo 2 dicembre 2015 alle 17:04 Reply

      Grazie per il contributo, invece per il futuro cosa ne pensi? Prima o poi i 60enni non digitalizzati spariranno… Avrà ancora senso? Si trasformerà in qualcosa di digitale?

      Mi piace

      • labooblog 2 dicembre 2015 alle 17:13 Reply

        bè per quanto riguarda i 60enni che leccano le dita per sfogliare le pagine.. forse si, spariranno. Per il futuro io immagino ologrammi. Ologrammi per i device, e di conseguenza “volantini olografici”. Resisti con questo blog, tienilo online, e tra massimo 10 anni ne riparliamo qui?😀

        Liked by 1 persona

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: