[MONDO BLOG]: Il caso Linus e Radio Deejay

keyboard-498396_1280

Torna la rubrica Mondo Blog e questa volta voglio trattare un caso pratico su cosa non fare sui Social/Blog specialmente quando hai una “certa importanza”. Se sei un ascoltatore di Radio Deejay avrai sentito sicuramente le polemiche che sono nate sul web quando Linus ha presentato il nuovo palinsesto della radio, in particolare la polemica è nata sul cambio di orario del programma Pinocchio condotto dalla Pina e Diego.

Il programma che dal 2001 va in onda alle 18 è stato spostato alle 12 ed è bastato questo per creare una vera rivolta sui Social, devo ammetterlo che quando ho sentito la notizia ho mandato anche io un tweet a Linus (in maniera scherzosa), gente veramente incazzata che ha “assalito virtualmente” il povero Linus.

 

GESTIONE DELLA “CRISI”

Si può dire che Linus ha subito una vera e propria crisi Social in questi giorni perché se è vero che il popolo è sovrano, il popolo del Web lo è ancora di più.  Non ci credi? Allora vai a controllare il palinsesto di Radio Deejay, Pinocchio è tornato alle 18. Perché ? Perché sicuramente le pressione arrivate dai Social sono state così tante non hanno voluto rischiare perché in questi casi se la decisione contestata va bene sei bravo, se va male sei finito.

Tutti si aspettavano una risposta da parte di Linus (che è rimasto in silenzio per tutto il tempo) la quale è arrivata il 31 agosto il giorno in cui partiva il nuovo palinsesto, il messaggio è arrivato tramite il suo blog che potete trovare qui. Qui iniziano i problemi della gestione della “crisi”.

 

“….Non mi è piaciuta questa vicenda, ve lo dico sinceramente. Potrei fare il leccaculo e raccontare la favoletta del pubblico sovrano, ma non è nelle mie corde. Non mi è piaciuto questo stupido mettermi alla berlina come fossi impazzito, come se stessi giocando con i palinsesti, soprattutto come se il gusto di ognuno di voi fosse il giudizio assoluto. Badate bene, ognuno ha diritto di avere le proprie idee, ma esprimerle come fossero una verità universalmente condivisa è da adolescente. E, soprattutto, farlo in maniera così invadente e antipatica è stato proprio scorretto……..”

“….Però grazie. Mi avete fatto capire una cosa molto più importante. Proprio su come comportarmi in casi come questi. Ma ne riparliamo tra un anno………”

 

Insomma parole dure che hanno spiazzato un po tutti che hanno generato ulteriori polemiche, infatti (nel momento che sto scrivendo) sotto il post i commenti sono arrivati a 298, dove il 90% sono delle critiche verso quello scritto da Linus. Ha fatto bene? Ha fatto male?

Il web ti fa perdere la pazienza, gli utenti del web ti fanno perdere la pazienza perché (non sempre) sembra che per loro sia tutto dovuto che ogni loro richiesta debba essere esaudita. Ma dove sta scritto?

 

EDUCAZIONE SEMPRE

Se nel mondo offline sei educato perché nel mondo online mi devi rompere le palle ? Anche a me, nel mio piccolo, sono capitati lettori un po rompipalle però (almeno fino adesso) sono riuscito a gestirli senza danneggiarmi. Linus aveva ragione nell’arrabbiarsi ma ha sbagliato nel momento in cui ha scritto quel post.

Ok sei bravo a dire quello che non va, ma tu come avresti risolto la questione al posto di Linus? Guarda io forse non avrei scritto neanche il post ma visto che Linus usa anche Instagram e Twitter avrei postato una foto sarcastica con tanto di titolo che nascondesse una polemica. In questa maniera si sarebbe levato di torno tutti i saputelli del web con la critica facile.

 

CONCLUSIONI

Tu cosa ne pensi? Come avresti risposto e gestito tutte le critiche ? Lascia, se vuoi,  il tuo parere nei commenti sotto questo post.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando: Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi  :D ).

Messo il tag:, , , , , ,

27 thoughts on “[MONDO BLOG]: Il caso Linus e Radio Deejay

  1. Stefano 7 settembre 2015 alle 7:27 Reply

    Io non sapevo nulla di questa storia, perchè non ascolto Radio Deejay. Per me Linus ha sbagliato nello spostare nuovamente il programma alle 18. Se la necessità dell’emittente (di cui è capo) è quella di spostare il programma alle 12, pazienza le persone che si lamentano. Si scaricheranno il podcast e se lo ascolteranno quando più aggrada loro.
    Per me è stato anche fin troppo signore (se quello che hai riportato è l’unico intervento).
    Il mondo di Internet è “maleducato”, perchè consente di dire ciò che si vuole, nascosti dietro un nickname o addirittura l’anonimato. Quando si entra in questo mondo, bisogna prenderne atto e accettare che ci si potrebbe interfacciare con dei cafoni. Per come la vedo io, cerco di mantenere la calma e di buttarla sull’ironia. Ma in ogni caso, qualora i toni salissero da parte dell’interlocutore, io risponderei, cercando però di mantenere quanto meno l’educazione. è un modo per isolarlo e far notare che è inappropriato. E che sul mio blog è meglio che non ci ritorni.

    Liked by 1 persona

    • Mr Tozzo 7 settembre 2015 alle 7:31 Reply

      Ciao e grazie per aver commentato.

      E’ vero quando dici che il mondo di internet è maleducato e io aggiungo anche invadente. Infatti molte volte alcuni “followers” tendono ad essere troppo invadenti con le richieste e le attenzioni.

      Anche io non avrei spostato nuovamente il programma, anche perché sicuramente ci saranno delle motivazioni che noi non sappiamo, e forse non avrei scritto un post ma usato altri social (lui usa anche instagram) per rispondere alla polemica (mantenendo sempre la calma).

      Mi piace

  2. vomit0r666 7 settembre 2015 alle 7:33 Reply

    Mah, io sono molto fuori da tutte queste situazioni ormai. Non seguo pedissequamente quasi nessun “””””vip””””” (sempre ricordando che i Vip sono tali perchè siamo noi pubblico a renderli tali) e non son legato a nessun programma radio o tv. Certo immagino che la mossa non fosse delle più intelligenti. Voglio dire, le 18 è un ottimo orario per la radio. Molta gente è in macchina che rientra da lavoro, ad esempio. il bacino di utenza è molto più ampio rispetto ad un blando mezzogiorno in cui tutti più o meno sono ancora impegnati.

    Ad ogni modo penso che gli uffici stampa esistano per riparare queste “falle” la dove il diretto interessato non arriva a farlo nel modo giusto🙂

    Liked by 1 persona

    • Mr Tozzo 7 settembre 2015 alle 7:37 Reply

      Ciao e grazie per il commento.

      Si diciamo che anche secondo me (anche se poi non mi cambia la vita) spostare un programma dalle 18 (che fa buoni ascolti) alle 12 significa metterlo in difficoltà, però tornare al vecchio orario (e quindi accontentare le lamentele criticate dallo stesso Linus) non è stata una gran mossa.

      Si è vero esistono gli uffici stampa ma Linus ha una comunicazione diretta con i propri ascoltatori (tramite blog e Social) e secondo me non si aspettava tutto questo “rumore”.

      Mi piace

  3. Lorenzo Manara 7 settembre 2015 alle 8:11 Reply

    Internet è meraviglioso e terribile allo stesso tempo. Si possono trovare vere perle di intelligenza umana, ma anche aggregazioni ignoranti da medioevo 2.0 , comunità pronte a scagliare una shitstorm per qualsiasi stronzata.
    Linus è stato spremuto ed è crollato. Oggi tocca a lui, domani a qualcun altro.

    Liked by 1 persona

    • Mr Tozzo 7 settembre 2015 alle 8:14 Reply

      Ciao e grazie per il commento.

      Hai perfettamente ragione, quando decidi di metterti sul web devi essere pronto ad affrontare, come hai detto te, queste shitstorm e naturalmente più sei famoso e più l’onda d’urto è forte.

      Infatti non ho criticato la reazione di Linus ho solo detto che poteva essere gestita in maniera diversa “trollando” i rompicoglioni.

      Mi piace

  4. La Folle 7 settembre 2015 alle 9:05 Reply

    Non ho seguito la vicenda sui social e non seguo questi programmi di Radio Deejay, comunque credo che avrei fatto come Linus. Chi seguiva Pinocchio alle 18 si sarebbe trovato un altro programma allo stesso orario e avrebbe chiesto spiegazioni, forse alzando un polverone ancora più grosso, quindi sì, avrei comunicato il cambio perchè mi sembra rispettoso nei confronti degli ascoltatori (si dice così?).
    Riguardo il secondo post, avrei scritto anche quello per far capire alle persone come la penso, anche se io non ho lo stesso numero di followers e quindi non ho ancora sperimentato gli effetti di un commento nel genere su un numero così alto di persone più o meno ragionevoli. Non ho capito, invece, cosa avresti fatto tu: in che senso la foto sarcastica col titolo che nasconde una polemica?

    Mi piace

    • Mr Tozzo 7 settembre 2015 alle 9:14 Reply

      Ciao e grazie per il commento

      Guarda intendevo che per me invece di scrivere un post-polemico (che comunque ha generato una grossa polemica) avrai optato per una “divertente-polemica” tramite Instagram.

      Il come ? Guarda così a caldo mi viene in mente una foto di Linus con La Pina e Diego in qualche posa “divertente” che però metta in evidenza la polemica che si è alzata (non so se sono riuscito a spiegarmi).

      Mi piace

  5. kalosf 7 settembre 2015 alle 9:51 Reply

    Io ho seri dubbi sulla tanto acclamata democrazia del web. Ed ancor di più sulla dipendenza dai social per saggiare l’opinione pubblica. L’opinione per il fatto di essere tale non è fondata. Per capirci, se vai a prendere ciò che dicono gli italiani sulle faccende tragiche di questi giorni, probabilmente ti farai un’idea di pancia e non di ragione. E se un governo dovesse poggiarsi sull’opinione pubblica probabilmente fallirebbe immediatamente. I social sono luoghi di “folla” e la folla per definizione non è capace di comprendere. Dunque resto molto perplesso. Se poi una radio, una televisione deve rendere ragione dei palinsesti, ancora peggio. Sarebbe piaciuta anche a me un’uscita ironica, tanto un discorso anche pesante, ma razionale, non viene compreso. La folla è in genere colpita da stupidità di comprensione.

    Liked by 1 persona

    • Mr Tozzo 7 settembre 2015 alle 9:58 Reply

      Ciao e grazie per il commento.

      Quanta verità nel tuo commento, il web è democratico ma è l’utente medio del web che non è pronto per la democrazia.

      Tendenzialmente l’utente medio del web è maleducato, rissoso, invadente, arrogante, chiassoso e Linus ha avuto modo di vedere tutte queste sfaccettature.

      Sicuramente non doveva tornare indietro nella sua decisione.

      Liked by 1 persona

  6. @AndreaTorti90 (@andreatorti90) 7 settembre 2015 alle 11:06 Reply

    Se è stato possibile riportare la trasmissione alla fascia oraria precedente, meglio così, credo: ad ogni modo, in una situazione del genere avrei cercato di accogliere le critiche usando un po’ di ironia… ma mettendo ben in chiaro che i toni da stadio avevano rischiato di rendermi irremovibile sulla decisione presa in precedenza, e che solo per rispetto dei (spero non pochissimi) commenti costruttivi e civili ricevuti si era deciso di venire incontro alla richiesta di ripristinare lo status quo.
    Considerando come vanno le cose in tanti altri Paesi, è triste che si sciupi la libertà di espressione in questo modo; comportandosi così, si danno ottime ragioni per dubitare del valore della Democrazia a buona parte del Mondo.

    Liked by 1 persona

    • Mr Tozzo 7 settembre 2015 alle 11:08 Reply

      Ciao e razie per il commento.

      Si hai ragione rispondere alle critiche con ironia è la cosa migliore.

      Mi piace

  7. Federico Chigbuh Gasparini 7 settembre 2015 alle 11:10 Reply

    La folla vociante ed inferocita già il Manzoni nei Promessi Sposi la indica come fonte di perniciose pressioni che porta ad altrettante perniciose decisioni da parte della classe dirigente.

    Ecco speriamo che Linus non debba pentirsi amaramente del suo dietro-front.

    Liked by 1 persona

    • Stefano 7 settembre 2015 alle 11:13 Reply

      Quoto al 100% il commento di Federico. Per me ha sbagliato a tornare sui suoi passi.

      Liked by 1 persona

    • Mr Tozzo 7 settembre 2015 alle 11:13 Reply

      Ciao e grazie per il commento.

      E se lo diceva il Manzoni….. Guarda secondo me doveva rimanere fermo sulla sua decisione oppure non doveva scrivere il post.

      Mi piace

      • Federico Chigbuh Gasparini 7 settembre 2015 alle 11:17 Reply

        Sì, è proprio come dici tu, caro Andrea.

        Speriamo solo che la sua nuova decisione non danneggi la radio, poiché in quel caso non essendosi dimostrato un buon leader dovrebbe rassegnare le sue dimissioni.

        Un grande leader ascolta tutti e, poi, decide in assoluta autonomia assumendo su di sé tutte le responsabilità del caso.

        Liked by 2 people

  8. mikimoz 7 settembre 2015 alle 11:19 Reply

    Forse avrebbe fatto meglio a parlare prima, spiegando i motivi dello spostamento alle 12.
    Oggi il pubblico non è più quello che non deve saperne di cose tecniche che stanno a monte, oggi il pubblico quei meccanismi li conosce pure… Quindi sarebbe stato giusto stemperare da subito e dire “ehi, prima che vi scaldiate troppo, abbiamo deciso il cambio di orario per questo e questo, vediamo che si può fare”

    Moz-

    Liked by 1 persona

    • Mr Tozzo 7 settembre 2015 alle 11:20 Reply

      Anche questa è una buona soluzione, ormai il pubblico vuole essere partecipe di quello che succede.

      Liked by 1 persona

  9. Patrizia M. 7 settembre 2015 alle 21:04 Reply

    Non ho seguito la vicenda quindi non me la sento di esprimere un parere su Linus e il suo comportamento. Però a dire il vero tutto questo dire che il popolo del web ha ragione, che è democratico ecc.ecc. mi sembra un po’ esagerato. Diciamo che a volte vuole essere più che partecipe, vuole quasi dettar legge. Forse Linus se la sarebbe cavata meglio con l’ironia, però la pazienza ha un limite in tutti e se ha sbroccato, beh ci penserà su due volta se dovesse capitargli di nuovo una storia del genere.
    Ciao, Pat

    Liked by 1 persona

    • Mr Tozzo 7 settembre 2015 alle 21:31 Reply

      Ciao e grazie per il commento.

      Il popolo del web non è democratico e questa storia conferma questa tesi. Purtroppo si tende a separare la vita offline da quella online, si tende ad avere due personalità.

      Mi piace

  10. Tenente Scotenna (@Tenscotenna) 8 settembre 2015 alle 16:32 Reply

    Come dicevo in altra sede, l’argomento sarebbe da trattare in modo più approfondito, e spiego anche perchè.
    Linus è il capitano di una squadra piena di prime punte, per usare il gergo calcistico, e questo rende complicato riuscire ad avere una gestione, interna, compatibile con le necessità di tutti; considerando, anche, che molti programmi vanno in onda ormai da più di dieci anni e gli speaker in questione non sono più giovanissimi, diventa importante iniziare a proporre qualcosa di diverso, modificando qualcosa.
    Il punto è : “cosa e come?!?!?”
    Un programma importante come Pinocchio, con un enorme seguito rappresentato ( e qui posso sbagliarmi perchè non ricordo la fonte e quando ho letto questi dati ) principalmente da un’utenza raccolta nella fascia di età 23/39, diventa “difficile” da toccare.
    Premetto che, in quanto direttore, Linus, è libero di fare quello che vuole senza dover dare spiegazioni a nessuno se non alla proprietà, qui si parla giusto per fare due chiacchiere, ed in queste chiacchiere dobbiamo tener ben presente che la maggior parte dei programmi di Radio DJ, o delle radio in generale, hanno un bacino di utenza sempre più social.
    Mentre prima la comunicazione era monodirezionale ( io parlo, tu ascolti ), oggi è diventata “bidirezionale” : io parlo, tu ascolti, poi intervieni tramite i social, io continuo a parlare, etc…”, questo cambiamento è stato recepito molto velocemente da quasi tutti gli speaker più avvezzi alla tecnologia, mentre è rimasto inascoltato nei professionisti che hanno avvicinato la “socialità” ed il mondo di internet, per interposta persona, affidandosi cioè, ad uno staff, e lo staff, insieme alla indubbia professionalità degli interpreti hanno colmato questa lacuna.
    Il blog, la recente iscrizione ai social network, hanno mantenuto sempre vicino il buon Linus a questo mondo, ma in molti casi è rimasto impermeabile alle dinamiche che questi hanno imposto prepotentemente alla comunicazione anche radiofonica, di cui lui, resta, per me, comunque uno dei migliori interpreti.
    In questo modo, purtroppo, l’errore è dietro l’angolo, diversi mesi fa gli ascoltatori di Radio DJ, hanno già dovuto sopportare la chiusura di un programma seguito da molti come Asganaway, chiusura che è stata liquidata con un ” … Albertino fa gli stessi ascolti con un terzo dei costi … “, legittimo, inoppugnabile e giusto, ma il punto non è la decisione presa, ma come viene comunicata ai tuoi clienti, ed oggi, credo, sia un percorso obbligatorio per chiunque faccia questo lavoro.
    Se non riesci ad essere comunicativo nel modo giusto in una realtà che ad ogni sussurro muove milioni di reazioni, come fai a non avere “crisi” che, con un pò di attenzione potresti benissimo evitare ??
    La gestione della crisi, per tornare in tema ( scusami per il piccolo off topic ) è stata pessima, ma non c’è da meravigliarsi se si sviscerano le motivazioni che hanno portato a questo, oggi, per quanto tu possa fare il capitano d’industria tutto d’un pezzo, non puoi non dare spiegazioni ai tuoi “clienti” perchè, sempre oggi, i “clienti” interagiscono con te e con il mondo che crei intorno a loro.
    Con gli strumenti che abbiamo a disposizione bastava fare un sondaggio, una ricerca di mercato, si poteva creare un avvicinamento diverso, graduale, tenendo conto che l’essere umano è abitudinario e se è in macchina ed accende la radio alle 18 perchè cerca la Pina e Diego, sono loro che vuole trovare, vuoi spostarli ? bene, libero di farlo, ma coinvolgi il “cliente” nel cambiamento, che non vuol dire, fai scegliere lui, ma semplicemente, tienilo informato.
    In questo modo, Linus, avrebbe dimostrato di essere molto vicino ad un mondo che è ormai cambiato e del quale i suoi clienti ne sono una parte fondamentale, ma sopratutto, non avrebbe inviato il messaggio che, basta del casino sui social, e le decisioni aziendali cambiano facendo perdere di credibilità il responsabile di queste stesse decisioni.
    Avrebbe fatto due cose buone e lo avrebbero applaudito.
    Ha deciso di farne solo una, quella sbagliata, e si è dovuto ricredere.

    Mi piace

    • Mr Tozzo 9 settembre 2015 alle 6:15 Reply

      Ciao e grazie per aver lasciato un commento !!

      Hai perfettamente ragione il mondo della comunicazione della radio (ma quello aziendale in genere) è cambiato e chi non si abitua rischia dei grossi passi falsi. Non critico la decisione di spostare il programma (anche se mi dispiaceva perché ormai lo sento da anni quando esco da lavoro) perché non lavoro in Radio Deejay e quindi non conosco le dinamiche aziendali, ma critico la gestione post decisione.

      Secondo me Linus ha fatto più di un errore:

      1) Non motivare il cambiamento di orario, come dicevi giustamente te ormai la comunicazione non è più monodirezionale e se ti metti sui Social devi comunque “rendere conto” ai tuoi followers.

      2) Scrivere il post polemico, come ho già detto io avrei puntato di più su un post ironico con un velo di polemica utilizzando Instagram.

      3) Tornare indietro nella decisione

      4) Imporre il silenzio, infatti dopo qualche giorno ha scritto “Ragazzi adesso basta non voglio più sentire parlare di orari e spostamenti di programmi”, questa secondo me è proprio la frase da non scrivere su un Social/Blog perché è il modo per indispettire i tuoi followers.

      Mi piace

  11. […] Il caso Linus e Radio Deejay. di Andrea Toxiri […]

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: