Trasforma il tuo tablet in un portatile

ipad-606764_1280

I tablet sono sempre più utilizzati specialmente tra chi lavora in mobilità, il perché è molto semplice. Sono una via di mezzo tra uno smartphone e un portatile. Lavorare con un tablet è molto comodo in particolare quando non sei in ufficio e non hai a disposizione il tuo computer.

Le applicazioni e la potenza di cui sono dotati infatti non fanno rimpiangere i portatili, se in mobilità la dimensione dello schermo può essere sopportata magari quando ti trovi a casa o in ufficio potrebbe tornare utile avere una soluzione più comoda. Quindi oggi vediamo come trasformare il nostro tablet in un comodo portatile da utilizzare a casa o in ufficio.

 

SCHERMO

La dimensione dello schermo può essere un aspetto negativo quando si usa per tanto tempo un tablet, anche il più grande non raggiunge certo le dimensioni di uno schermo di un portatile. Esistono però soluzioni che permettono di collegare il tablet ad uno schermo (o TV).

 

iPAD

Se vuoi collegare l’iPad ad uno schermo (o TV) dovrai dotarti dei seguenti cavi a seconda dell’attacco del vostro schermo:

 

  1. Adattatore Apple a 30 pin a VGA
  2. Apple Adattatore da Lightning ad AV digitale
  3. Apple Cavo AV composito

 

ANDROID

In questo caso dipende molto dal tipo di tablet che avete, tendenzialmente la maggioranza ha un tablet Samsung, quindi il cavo da prendere è: Trust 19527 Kit Connessione TV.

 

TASTIERA

Se dobbiamo scrivere un post su Facebook o una nota veloce possiamo utilizzare tranquillamente il touch screen del nostro tablet, se invece dobbiamo scrivere un post per il nostro blog o una relazione potrebbe essere comodo avere una tastiera wireless. Qui di seguito ne trovate una se avete un tablet Apple e una per un tablet Android.

 

  1. Tastiera Apple
  2. Tastiera Android

 

ARCHIVIAZIONE DATI

Si sa, i tablet non hanno molto spazio per archiviare i dati e se vogliamo usarlo come fosse un portatile di spazio ce ne servirà e anche tanto. Questo problema ha due soluzioni:

 

  1. Utilizzare un servizio cloud dove archiviare i dati (ad esempio dropbox)
  2. Utilizzare un cavo adattatore

La prima soluzione è abbastanza semplice e comoda da utilizzare, vi basterà aprire un account e poi caricare i vostri file (ricordandovi di avere una buona connessione internet). In questa maniera avrete sempre i vostri dati dietro con voi, i quali saranno accessibili da qualsiasi punto e con qualsiasi device.

Se  invece decidete di utilizzare il cavo dovrete prendere l’adattatore giusto per il vostro tablet, nel caso usiate un Samsung potete prendere questo qui.

Se invece utilizzate l’iPad potete utilizzare il seguente adattatore “7 in 1 Camera Connection Kit Card Reader” però dovete stare attenti alla chiavetta USB che utilizzate, infatti dovete utilizzare quelle che non consumano troppa energia.

 

APPLICAZIONI PRODUTTIVE

 Tralasciando le applicazioni Office (che dipendono dal sistema operativo) quelle che suggerisco io sono:

 

  1. Evernote, ne ho parlato anche qui 
  2. Creare PdF (CamScanner per Android e ScantoPDF per iOS)
  3. Skype
  4. Dropbox
  5. Printer Pro Lite
  6. Wi-Fi Finder
  7. Digg
  8. Tutte le applicazioni Social
  9. Infinitweet (ne ho parlato qui)

 

CONCLUSIONI

E tu cosa ne pensi ? Può tornarti utile trasformare il tuo tablet in portatile? Se hai domande sfrutta i commenti sotto questo post.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando: Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).

Messo il tag:, , , , , , , ,

6 thoughts on “Trasforma il tuo tablet in un portatile

  1. foodnuggets 5 maggio 2015 alle 7:58 Reply

    Ho un mini IPad da poco (io arrivo sempre dopo…) e sono ancora nella fase in cui mi sembra una diavoleria… Ho già acquistato una tastiera wireless e pare riesca a farla funzionare, questa cosa del cavo per collegarlo alla tv però non la sapevo. Grazie dell’info! Ma è vero che i servizi cloud sono più attaccabili da virus? Che tu sappia, esistono degli antivirus specifici per iPad?

    Mi piace

    • Mr Tozzo 5 maggio 2015 alle 8:03 Reply

      Guarda anche io ho un iPad Mini (ed è il mio primo tablet).

      Quello di usare uno schermo grande è molto comodo se sei in ufficio (o a casa) e devi fare un lavoro lungo.

      I servizi cloud più che dai virus sono soggetti ad attacchi hacker (come tutto quello che si trova collegato in rete), però se usi servizi cloud solidi questi hanno un livello di sicurezza più elevato, poi la sicurezza al 100% non esiste.

      Antivurs per iPad? Mmmm no non ne conosco e credo che non esistano, ma sono pronto per essere smentito.

      Liked by 1 persona

      • foodnuggets 5 maggio 2015 alle 8:05 Reply

        Ecco, vedi… già sbaglio a chiamarlo mini iPad anziché iPad Mini… ahahah… grazie per le info e alla prossima!🙂

        Liked by 1 persona

  2. SeRgio - NonSoloApp 5 maggio 2015 alle 8:59 Reply

    Come sempre i tuoi post sono utilissimi! Utilizzo spesso l’ipad a casa e non avevo mai pensato di collegarlo alla TV… mi metto subito a cercare il cavo!

    Liked by 1 persona

  3. Paola 5 maggio 2015 alle 12:26 Reply

    Grazie Andrea per i preziosi suggerimenti!

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: