5 motivi (+ BONUS) per NON aprire un blog

Fonte Foto

Su internet troviamo sempre articoli molto simili che alla fine dicono sempre la stessa cosa, indipendentemente dalla nicchia a cui si rivolgono. Uno degli articolo che leggo più spesso è “N motivi per aprire un blog“, ma il blog non è per tutti e non è detto che tutti lo debbano aprire. Quindi oggi andiamo a vedere 5 motivi per NON aprire una blog.

1. VUOI DIVENTARE RICCO

Hai deciso di aprire un blog per diventare ricco e famoso e lavorare dentro la mia cameretta. Che ci vuole è facile, uso Adsense, metto qualche banner di affiliazione e scrivo due/tre post al giorno. Mi dispiace interrompere il tuo bellissimo sogno ma non siamo negli Stati Uniti (li qualcuno è riuscito a vivere di solo blog, non è ricco però vive bene) ma in Italia.

L’arte del blogging non è ancora visto come una cosa “seria” dove investire e non riuscirai a sfondare guadagnando direttamente dal tu blog, ma puoi puntare sui guadagni indiretti che questo ti può portare. Quali sono questi guadagni indiretti? Ad esempio le collaborazioni. A me il mio blog ha portato le seguenti collaborazioni: Portfoli0.

Aspetta aspetta ma Robin Good e Salvatore Aranzulla allora? Non sono ricchi ma campano di web!! Loro hanno quel plus che è quello di aver trovato una nicchia particolare sul quale lavorare e di essere stati i primi. Adesso come adesso spuntano più blog che funghi dopo la pioggia, quindi distinguersi e guadagnare con un blog è sempre più difficile.

2. HO IL BLOG MA NON HO LA NICCHIA

Di questa cosa ne avevamo già parlato avere una nicchia ben definita di persone a cui rivolgersi è importante, molto di più che aprire un blog. Ne avevo già parlato qui: [MONDO BLOG]: La nicchia.

Aprire un blog e non avere una nicchia è, come diceva Battisti, “viaggiare a fari spenti nella notte“.  Sicuramente non si fa una bella fine e il rischio in questo caso è chiudere entro l’anno.

3. ISPIRARSI NON VUOLE DIRE COPIARE

Tutti e dico proprio tutti, anche quelli che adesso sono dei blogger affermati, quando iniziamo con il nostro piccolo blog cerchiamo ispirazione (che alcune volte tende alla emulazione) in quelli che sono i TOP. Ad esempio i miei fari nel mondo del blog sono Robin Good, Rudy Bandiera, Skande e Riccardo Esposito.

Attenzione però ispirarsi NON vuole dire copiare i post, le rubriche o lo stile anche perché non guadagneresti niente anzi saresti come un formica che vuole abbattere una montagna.

Schermata 2015-04-09 alle 11.13.06

Tanto, come puoi vedere, se lo fai ti beccano sempre e ne esci molto male. Se vuoi che il tuo piccolo blog si distingua non devi essere una delle tante copie ma devi distinguerti.

Chi se ne frega di essere Zucchero se c’è già Joe Cocker – La Rinascita, J-AX

4. E’ SOLO UNA MODA E NON PASSIONE

Le mode sono passeggere e non lasciano ma niente di significativo, mentre la passione smuove anche le montagne. Da una passione sono nate le migliori imprese: grazie alla passione l’uomo vola, grazie alla passione l’uomo è andato sulla luna, grazie alla passione adesso tu puoi usare un computer.

Quindi secondo te cosa riuscirai a fare sei spinto dalla MODA e cosa riuscirai a fare se sei spinto dalla PASSIONE ?

5.  9.00 – 18.00

9.00 – 18.00 è il classico orario di una persona che lavora in ufficio, se ti piace questo tipo di orario ecco forse il blog professionale forse non è cosa per te. Infatti molte volte potresti lavorare fuori da questo orario o anche di sabato e domenica, molte volte l’ispirazione arriva quando meno te lo aspetti.

BONUS

Non aprire un blog se pensi di non aver bisogno di nessuno, questo contributo è di Paola Chiesa di #adotta1blogger . Non puoi, specialmente quando sei alle prime armi, fare tutto da solo se pensi di si non andrai molto lontano. Aspetta aspetta ma sta cosa di adottare un blogger? Ma che se paga? No no tranquillo, anzi se ne vuoi sapere di più vai sul suo blog (pss.. ti basta cliccare sul suo nome che trovi all’inizio di questo post).

CONCLUSIONI

Questi sono, secondo me, i 5 punti che se verificati ti dovrebbero far pensare prima di aprire un blog. Questo però non vuole dire che la lista sia finita, anzi se hai altri punti da inserire puoi sfruttare i commenti sotto questo post.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando: Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).

Messo il tag:, , , , ,

17 thoughts on “5 motivi (+ BONUS) per NON aprire un blog

  1. gloriavanni 14 aprile 2015 alle 11:15 Reply

    … L’arte del blogging non è ancora visto come una cosa “seria” dove investire e non riuscirai a sfondare guadagnando direttamente dal tuo blog, ma puoi puntare sui guadagni indiretti che questo ti può portare…

    Che figata essere la prima a COMMENTARE questo tuo post che mi piace molto e condivido sul mio profilo. Aggiungo: sono d’accordo con te al 100% e se prima o poi facciamo un passo in più e commentiamo, commentiamo, commentiamo, be’ tombola, giusto?

    Liked by 1 persona

    • Mr Tozzo 14 aprile 2015 alle 11:33 Reply

      Ciao e grazie !! ;D Si è proprio vero la collaborazione è fondamentale, specialmente quando sei un “pivello”. Secondo me i commenti sono la linfa vitale del blog. Comunque su FB mi hai dato un ottimo spunto….ho già in bozza due post!! ;D

      Liked by 1 persona

  2. gloriavanni 14 aprile 2015 alle 13:26 Reply

    Fantastico, Andrea! Perché sono un po’ stufa di essere una mosca bianca e mi sembra quanto meno educato e piacevole commentare una volta il post di un qualcuno che non conosco e mi piace. Con la speranza che questa attenzione, premura, diventi un’abitudine condivisa🙂

    Liked by 1 persona

    • Mr Tozzo 14 aprile 2015 alle 13:31 Reply

      Deve diventare un’abitudine condivisa…anche perché tutto il web si basa su questo.

      Mi piace

  3. […] 5 motivi (+ BONUS) per NON aprire un blog di Andrea Toxiri […]

    Mi piace

  4. Silvia 15 aprile 2015 alle 13:25 Reply

    Non ho un blog, mi piace sbirciare, commentare e lasciare il mio zampino su quello degli altri. Amo scrivere e avrei mille cose da dire al mondo ma (per ora, poi come dice Paola Chiesa “la mamma dei blogger è sempre incinta”) non ho un blog su cui scriverle. E sto bene anche senza perché (4.) ho il terrore di essere spinta da una MODA anziché da una PASSIONE!
    Oggi ti adotto e adotto questo post😉 (perché pur non avendone uno di blog adotto quelli gli altri)😉

    Mi piace

    • Mr Tozzo 15 aprile 2015 alle 13:27 Reply

      Prima di tutto grazie per l’adozione ;D

      Non sei una mosca bianca, molti blogger prima di aprire il proprio blog hanno vissuto un periodo da “commentatori”, hanno conosciuto molti blogger e si sono fatti conoscere (insomma si sono fatti il nome) e poi hanno aperto il proprio blog.

      Se un giorno lo aprirai fammi sapere così ci faccio un giro ;D

      Liked by 1 persona

  5. Ghostbox 16 aprile 2015 alle 12:39 Reply

    Eccomi. Secondo me questo è uno dei tuoi migliori articoli: parte sposando una posizione che di certo non condividi, infatti tu il blog ce l’hai. E’ sintetico e “confezionato” bene: elenco puntato e varie citazioni. Aggiungo una voce all’elenco: il blog è un lavoro che non ti paga nessuno, ma lo fai per te e se ti dedichi con passione e impegno… anzi, mi fermo qui perché se no divento troppo positivo. Aspetto il tuo articolo “5 motivi (+ bonus) per APRIRE
    un blog” per aggiungere altro😀
    Simone

    Mi piace

    • Mr Tozzo 16 aprile 2015 alle 12:41 Reply

      Prima di tutto grazie per i complimenti, hai ragione il blog è un lavoro che non ti paga nessuno specialmente quando sei alle prime armi.

      Se vuoi salire di livello devi puntare solo su passione e impegno.

      Grazie anche per lo spunto per il prossimo post.

      Liked by 1 persona

  6. Ferruccio Gianola 17 aprile 2015 alle 11:47 Reply

    Fare blogging per me significa “farsi il mazzo in modo felice”. Sono d’accordo su quasi tutti i punti, a parte la nicchia che in alcuni casi può diventare dannosa

    Mi piace

    • Mr Tozzo 17 aprile 2015 alle 11:48 Reply

      Prima di tutto grazie per il commento. In che senso dannosa?

      Mi piace

      • ferruccio 17 aprile 2015 alle 11:56 Reply

        Va bene agli inizi, poi un blogger deve trascinare e influenzare, deve crearla lui la nicchia

        Mi piace

        • Mr Tozzo 17 aprile 2015 alle 12:03 Reply

          Vero quando diventi “importante” sei tu che trascini, però è anche vero che la maggior parte dei lettori viene dalla nicchia che hai scelto inizialmente.

          Questo però non vuole dire che è vietato sperimentare.

          Mi piace

  7. mikimoz 17 aprile 2015 alle 11:59 Reply

    Eccomi qui, Tozzo!^^
    Articolo bellissimo e vero.
    Oddio, non ho mai pensato di guadagnare soldi col blog, ma sarebbe stupendo se succedesse😄
    La nicchia si crea contemporaneamente al blog, secondo me. E’ una cosa in divenire, che si modella e si forma post dopo post.
    Copiare è squallido: è anche vero che nasce un blog al minuto, ma le idee sono infinite. Perché copiare?
    Ti assicuro che il blogging è una passione, almeno per me. Però può essere anche una moda, perché in 9 anni ne ho viste tante…😀

    Moz-

    Liked by 1 persona

    • Mr Tozzo 17 aprile 2015 alle 12:08 Reply

      Ciao e grazie per il commento.

      Quello di campare di blog credo che sia il sogno di ogni blogger e negli Stati Uniti funziona anche, ma qui in Italia è più difficile. Però esistono tanti modi per guadagnare indirettamente, sperando un giorno di campare di solo blog.

      Per quanto riguarda la nicchia alcune volte si crea e altre invece ti ci infili perché c’è poca concorrenza.

      Il copiare è squallido hai ragione, ma non solo il copiare i testi ma anche lo stile di altri blogger. Infatti chi riesce ad emergere è chi propone qualcosa di “fresco”.

      Seguo il tuo blog e si vede che ci metti passione ;D

      Liked by 1 persona

      • mikimoz 17 aprile 2015 alle 12:42 Reply

        Sì, ci sono modi per guadagnare indirettamente, ma chissà… forse anche noi italiani arriveremo a guadagnare direttamente dal blog (e a quel punto mi farò furbo anche io XD)

        Infilarsi in una nicchia per me presuppone che ciò di cui tu vuoi parlare (perché ne hai piacere) collima con una necessità (vitale o meno) del web. Trovare una nicchia vuota e sforzarsi di parlare di tale argomento per me sarebbe difficilissimo e forzato.
        Ad esempio, magari in Italia nessuno parla di -chessò- formaggi. Se non ne fossi appassionato o esperto, non mi metterei mai a scrivere di questo solo per rendiconto.

        Vero quel che dici su chi riesce a emergere, e so che mi segui sempre, quindi thanks^^

        Moz-

        Liked by 2 people

  8. […] 5 motivi (+ BONUS) per NON aprire un blog di Andrea […]

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: