Rendere pubblico il privato…con un paio di baffi

movember_new

 

In questo periodo sto leggendo “Contagioso” di Jonah Berger e ancora una volta mi ha dato spunto per un nuovo post, l’argomento è sempre lo stesso: come portare al successo, sul web, il proprio prodotto.

Il paragrafo che mi ha colpito questa volta si intitolava “Rendere pubblico il privato….con un paio di baffi“, pubblico privato baffi?  Ma di cosa stiamo parlando? Tranquilli mettetevi comodi e seguitimi. Il paragrafo apre parlando di Movember una fondazione che ha come spot “Un nuovo volto per la salute maschile”.

Questo movimento nasce per combattere il cancro maschile perché, dati alla mano, ogni anno ne muoiono 4,2 milioni di uomini e oltre 6 milioni si ammalano. Movember sfrutta la potenza dei Social Media per raccogliere fondi per la ricerca e sapere quale è il Leitmotiv, i baffi.

Se volete approfondire la questione Movember andate a leggere qui: https://us.movember.com/

Per tutto il mese di novembre gli uomini si fanno crescere i baffi e fanno a gara a chi ha il più bel paio di baffi, naturalmente la sfida si svolge sui Social. Nel 2003 i ragazzi che hanno lanciato questo movimento per primi, dei ragazzi australiani, hanno raccolto 54.000 dollari che hanno destinato alla fondazione australiana. Il privato, la malattia, che diventa pubblico e diventa un fenomeno di massa (questa volta con scopo benefico).

gty_mustache_kb_new

Il rendere pubblico qualcosa di privato può farti guadagnare il sostegno, ad esempio, per una causa importante come quella di Movember. Infatti la gara dei baffi è modo per colpire la gente e portare il tuo messaggio, in pratica quelle persone che si fanno crescere i baffi in quei 30 giorni di novembre sono dei cartelloni pubblicitari ambulanti.

Le foto originali di questo post le potete trovare ai seguenti url: https://goo.gl/Jy2SaK e https://goo.gl/aKoGH0

CONCLUSIONI

E tu cosa ne pensi di questo metodo? Portare in pubblico il privato può essere una mossa vincente, che ne pensi? Lascia il tuo parere nei commenti sotto questo post.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando:Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).

Messo il tag:, , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: