Il #blogger del futuro

8bc72ed7

 

C’era una volta il blogger una persona appassionata del suo lavoro che ha deciso di mettere a disposizione di tutti le proprie conoscenze, come ? Semplice, utilizzando una nuova forma di comunicazione: il blog !! Era il 1997, in Italia il blog arrivò solamente nel 2001, quando i primi blogger americani iniziarono a muovere i primi passi.

Il blogger una volta scriveva quello che sapeva e punto, ma anche il blogger in questi anni si è evoluto e voler gestire un blog come lo si gestiva nel 2001 è da pazzi. Io ho iniziato nel 2009 l’anno in cui il Blog ha iniziato a vivere una crisi (che tempismo !!) anche a  causa del successo che stavano ottenendo, proprio nello stesso  periodo, i Social Network.

Ora Blog e Social Network convivono perfettamente anzi si può dire che si completano, ma il blogger come si è trasformato (e come dovrà ancora cambiare) in questi anni?

 

EVOLUZIONE DEL BLOGGER

Inizialmente il blogger scriveva e pubblicava adesso invece non è più così, non può essere più così, adesso il blogger se vuole sopravvivere nell’immenso mare del web deve “sporcarsi le mani” per ottenere risultati.

 

Al 16 febbraio 2011 ci sono più di 156 milioni di blog pubblici in essere – Wikipedia

 

Oggi il blogger non può essere solamente blogger ma deve avere anche le seguenti conoscenze:

 

SEO

Search Engine Optimization, per gli amici SEO, è quella attività che permette di ottimizzare siti/blog per ottenere la migliore rilevazione da parte dei motori di ricerca. Insomma vuoi essere trovato su Google? Allora devi fare un ottimo lavoro SEO e rispettare le regole che impone Google.

In Italia ci sono molti professionisti in questo campo, ti consiglio di frequentare un gruppo interessante su Facebook che si chiama “Fatti di SEO“.

 

GRAFICA

Ok non ti spaventare non devi diventare il mago di Photoshop, però almeno le basi le devi conoscere per arricchire il tuo blog con Infografiche o immagini accattivanti. Se poi non ne vuoi proprio sapere di Photoshop allora puoi fare un salto nella sezione Risorse Gratuite del mio blog dove puoi trovare dei tools grafici interessanti e facili da utilizzare.

 

SOCIAL NETWORK

Hai presente Facebook, Google+, Twitter e LinkedIn ? Ecco questi devi usarli bene perché un utilizzo errato può vanificare il tuo lavoro. Devi sapere come, quando e cosa pubblicare come gestire i commenti (in particolare quelli negativi) e come gestire la “crisi” del tuo sito/blog.

Ricorda che sui Social le notizie viaggiano alla velocità della luce, specialmente le notizie negative.

 

VISUAL

Il futuro, che ti piaccia o non ti piaccia,  è Visual (foto o video) quindi se vuoi sopravvivere come blogger nel futuro devi iniziare a pensare come inserire nella tua strategia Video e Foto. Ma quali strumenti utilizzare? Se parliamo di video la prima piattaforma che mi viene in mente è Youtube, si lo so esistono altre piattaforme ma se vuoi ottenere risultati è meglio usare una piattaforma dove c’è movimento.

Se invece parliamo di Foto la piattaforma che in questo momento sta andando per la maggiore, specialmente tra i Brand, è Instagram (anche Mr Tozzo è presente, se volete seguirmi cliccate qui).

 

NETWORKING (ONLINE – OFFLINE)

Non ti puoi chiudere dentro il tuo blog e aspettare che qualcuno capiti sul tuo blog, devi socializzare con altri blogger. Questo non vuole dire che devi spammare i tuoi articoli nei gruppi o nei commenti  di altri blogger ma di partecipare alle discussioni e di canali ne hai tanti per farlo:

 

  • Social Network (Gruppi Facebook, Twitter, Gruppi LinkedIn, Gruppi Google+)
  • Forum
  • Commenti sotto articoli di altri blogger
  • FanPage


Se poi vuoi fare un (grande) salto di qualità allora devi fare networking offline partecipando ad eventi, convegni, corsi e a tutto ciò che riguarda il tuo settore.

 

CONCLUSIONI

Questi, secondo me, sono gli elementi che deve avere un blogger per sopravvivere in questo 2015 appena iniziato ma anche nel futuro, e tu cosa ne pensi? Hai altre suggerimenti da lasciare? Se si sfrutta i commenti sotto questo articolo il tuo contributo potrà essere utile anche ad altri.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).

Messo il tag:, , , , , , ,

10 thoughts on “Il #blogger del futuro

  1. silvia 5 gennaio 2015 alle 8:12 Reply

    Proprio per questi motivi l’avventura di aprire un blog, oggi, è sempre più complessa e avvincente. Trovo molto interessanti i possibili sviluppi integrando contenuti video! Grazie per il post ricco di spunti assolutamente da ricordare🙂

    Mi piace

    • Mr Tozzo 5 gennaio 2015 alle 8:15 Reply

      Prima di tutto grazie a te per aver letto e commentato !! ;D

      I contenuti video sono il futuro per il mondo dei blog, perché riescono a completare l’informazione che stai comunicando attraverso il tuo post.

      Mi piace

  2. Stefano Pediconi 5 gennaio 2015 alle 9:31 Reply

    Molto interessante e, soprattutto, molto vero! Come in tutti i campi, chi si ferma è perduto, il mondo (anche quello del blog) va avanti e per stargli dietro ci vuole passione, pazienza e, soprattutto, qualità!

    Liked by 1 persona

    • Mr Tozzo 5 gennaio 2015 alle 11:04 Reply

      Esatto, bisogna stare sempre al passo con i tempi e naturalmente (come hai detto giustamente tu) bisogna produrre contenuti di qualità.

      Mi piace

  3. Cappuccinoaddicted (@cappuccinoaddic) 5 gennaio 2015 alle 11:02 Reply

    Sono completamente d’accordo con tutto quello che hai scritto. A quanto pare bisogna crearsi (piano piano) anche una certa credibilità, altrimenti è la fine!

    Mi piace

    • Mr Tozzo 5 gennaio 2015 alle 11:03 Reply

      Esatto, se non vuoi essere uno dei tanti ma vuoi emergere nella tua nicchia devi “sporcarti le mani” ;D

      Mi piace

  4. nickmurdaca 28 aprile 2015 alle 9:26 Reply

    Perfetto. Per uno come me, che non è da molto online con il blog, nel post ci sono tutti i consigli utili per crescere e non sbagliare. La sezione “Risorse gratuite” me la salvo🙂 P.S – Non sono molto tecnico, nel senso comunicativo del termine, quindi la SEO è il punto debole della mia strategia. Visiterò il gruppo che hai segnalato. Grazie!

    Liked by 1 persona

    • Mr Tozzo 28 aprile 2015 alle 9:28 Reply

      Grazie a te per aver letto, la sezione “Risorse Gratuite” è un work in progress perché ogni volta che trovo qualche risorsa interessante aggiorna la pagina.

      Liked by 1 persona

  5. Paola 28 aprile 2015 alle 15:34 Reply

    D’accordo con quanto dici Andrea; personalmente comincerò a smanettare un po’ con le infografiche🙂 Vediamo cosa combino…

    Mi piace

    • Mr Tozzo 28 aprile 2015 alle 15:36 Reply

      Io le trovo molto utili perché l’impatto visivo ti aiuta a spiegare meglio il concetto.

      Se non ricordo male Francesco Ambrosino aveva fatto una selezione di tool per creare senza problemi le infografiche.

      Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: