4 trucchi per usare al meglio #Instagram

photo-1416339426675-1f96fd81b653

 

Instagram ormai è una realtà nel mondo dei Social Media tanto che anche le aziende hanno iniziato ad interessarsi al “Social delle Foto”.  Il primo, con 8.3M followers, è la NIKE seguita da STARBUCKS  e ADIDAS rispettivamente con 3.5M e 2.6M di followers.

 

 

 

 

Ma come fanno questi grossi brand ad avere tutto questo successo su Instagram? Ok dalla loro hanno il vantaggio di essere dei marchi già famosi prima dell’era dei Social Media, ma questo non basta per cavalcare l’onda perché nell’era di internet la reputazione che ti sei costruito in anni di duro lavoro la puoi perdere in meno di 1 minuto.

Andiamo a vedere 6 consigli, di Jeff Bullas , per migliorare la nostra esperienza su Instagram, magari non arriveremo ai numeri di Nike, Starbucks o Adidas però possiamo raggiungere i nostri target o quelli aziendali.

 

1. BIO & COLLEGA I TUOI CANALI

Il primo step è quello di completare, nel migliore dei modi, la biografia che trovate su Instagram perché quella sarà la prima sezione che i tuoi futuri followers (e possibili clienti) vanno a leggere per sapere chi sei e cosa fai. Praticamente è come se fosse un biglietto da visita Social.

Il secondo step è quello di “far parlare” tutti i tuoi canali social per aumentare i tuoi follower, like, commenti e l’engagement. Se gestisci un blog integrarlo con l’account Instagram può essere una mossa vincente per la gestione di entrambi gli strumenti (blog & instagram). Inoltre vi può permettere anche di risparmiare dello spazio sul server che ospita il tuo blog, perché invece di caricare foto da utilizzare le potete integrare tramite il classico codice embedded.

 

2. POST DI QUALITA’

Eccolo qua di nuovo a parlare di post di qualità bla bla bla….. Lo so non è la prima volta che ne parlo ne è il primo blog che ne parla, se cercate blog che trattano argomenti di Social Media o Web Marketing o SEO troverete sempre questa affermazione: “Un post di qualità è un post vincente “.

Mi dispiace ma anche questa volta ti dovrai sorbire ancora una volta questa storiella, perché non ci sono altre strade seguire se volete avere successo. Non vi servirà comprare il traffico, non vi servirà comprare i followers se volete essere vincenti dovete produrre contenuti di qualità indipendentemente che vi troviate sul blog, Instagram, Facebook, Twitter o Google+.

I brand più famosi si sono creati una propria identità sui Social tramite le foto non solamente tramite le foto dei propri prodotti, ma anche con delle foto personali che rendono il brand più “umano” e più vicino al cliente.

 

When it comes down to you, be up for the challenge. #justdoit

A photo posted by nike (@nike) on

 

Fear is optional. #justdoit

A photo posted by nike (@nike) on

 

 

"He didn't hit on me. It worked. Smart guy." #HowWeMet #nyc

A photo posted by Starbucks Coffee ☕ (@starbucks) on

 

3. HASHTAGS

 

Gli hashtag sono un tipo di tag utilizzato in alcuni social network per creare delle etichette. Essi sono formati da parole o combinazioni di parole concatenate precedute dal simbolo #, inseriti come commenti alle immagini.

 

Ormai se usi i Social, anche a livello amatoriale, hai usato almeno una volta i tanto amati/odiati hashtags alcune volte in maniera corretta altre volte in maniera sbagliata. La domanda più frequente che viene fatta è : “Ma quanti hashtags devo usare per ottenere una gran numero di like?

Uno studio eseguito da Track Maven ha dato come risultato che tutti quei brand che hanno utilizzato al massimo 5 hashtags hanno avuto dei buoni risultati. Diciamo che utilizzarne troppi non porta nessun beneficio e più ce puntare sulla quantità bisogna puntare sulla qualità, ovvero utilizzare gli hashtags giusti.

Su questo argomento ti consiglio di leggere l’articolo che Riccardo Esposito ha scritto per Studio Samo: “Come usare (veramente) gli hashtag su Twitter”.

 

4. LEVATI LA GIACCA E ALLENTA LA CRAVATTA

Sul web non puoi comunicare come facevi quando utilizzavi i mezzi tradizionali ovvero tutto impostato in giacca e cravatta, il web non funziona così. Bisogna essere più smart, meno formali e più diretti in poche parole levati la giacca e allenta (o togli proprio) la cravatta.

Il tuo obiettivo è quello di catturare l’attenzione del tuo follower e questo non lo fai pubblicando solamente foto dei tuoi prodotti o pubblicando a martello la pubblicità della tua azienda, ma lo ottieni facendo vedere la vita di tutti i giorni della tua azienda (foto di dipendenti, foto di un momento aziendale o magari di qualche cliente che utilizza i tuoi prodotti).

Molte aziende hanno paura di aprirsi al web e ai propri followers invece vi renderà “più simpatici”.

 

CONCLUSIONI

Questi sono alcuni consigli che se usati bene possono portare risultati, naturalmente adesso voglio sentire anche la tua esperienza. Ti ritrovi con questi punti? Ne vuoi aggiungere altri? Lascia la tua esperienza nei commenti, potrà essere utile anche ad altri.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).

Messo il tag:, , , , , ,

One thought on “4 trucchi per usare al meglio #Instagram

  1. […] Questi quattro punti sono proprio da evitare invece se vuoi capire cosa fare per avere “successo” su Instagram allora ti rimando a questo post: “4 trucchi per usare al meglio #Instagram“. […]

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: