Scrivi per i tuoi lettori o per il tuo blog?

 

Sei davanti al tuo computer con il foglio bianco di Word e stai iniziando a scrivere, ma ti sei mai chiesto per chi stai scrivendo? Scrivi per il tuo blog, per te stesso o per i tuoi lettori? Ho fatto questa domanda in rete e queste sono state le risposte che ho avuto:

 

“Scrivo per me. Fortunatamente piace come scrivo ai lettori quindi tutto fila liscio. Però ogni tanto do una limata. – Riccardo”

“Per me, e di conseguenza per gli altri. – Davide”

“Tutti e due…di più per i miei lettori – Viola”

“Solo per loro, se fosse per me farei altro – Gianluca”


PER CHI SCRIVO?

 

Meglio scrivere per sé stessi e non aver pubblico, che scrivere per il pubblico e non aver sé…

 

Domandarsi per chi si sta scrivendo è fondamentale perché cambia il tipo di impostazione, l’approccio che uno ha nello scrivere. Se hai aperto un blog “tecnico”, quindi non un blog personale, sicuramente l’impostazione sarà quella di scrivere per i propri lettori.

Questo perché il tuo blog dovrà essere una guida, un faro, per i vari utenti che stanno navigando senza meta nell’immenso oceano del web. Dovrai capire quello che vogliono, e come lo vogliono, per poi metterlo sul tuo blog. Questo sicuramente ti permetterà di avere non dei semplici lettori, ma dei veri e propri fan.

E se non ho un blog tecnico? Devo scrivere per me o per i miei lettori? Come ti viene meglio, cercando di dosare le due opzioni anche perché fa sempre bene ascoltare i propri lettori. La voce dei lettori può darti l’ispirazione per un testo o magari farti vedere una cosa sbagliata che tu non riuscivi a vedere.

 

CONCLUSIONI

Se hai un blog non devi scrivere per forza sempre quello che vogliono i lettori (diventerebbe quasi un lavoro da dipendente con i lettori come Capo), ma sentire la loro voce e prendere ispirazione, ascoltare le loro richieste e valutare.

Potresti programmare una volta alla settimana di pubblicare un post su richiesta direttamente dai tuoi lettori.  Cosa ne pensi?

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).

Messo il tag:, , , , , , ,

4 thoughts on “Scrivi per i tuoi lettori o per il tuo blog?

  1. […] Sei davanti al tuo computer con il foglio bianco di Word e stai iniziando a scrivere, ma ti sei mai chiesto per chi stai scrivendo? Scrivi per il tuo blog, per te stesso o per i tuoi lettori…  […]

    Mi piace

  2. Alessandra Toni 17 novembre 2014 alle 14:55 Reply

    Ciao Andrea,
    hai posto una bellissima domanda con questo articolo e non è così semplice dare una risposta…
    Per quanto mi riguarda, facendo soprattutto post del tipo “How to…”, sarebbe impossibile non scrivere per i lettori: per impostare un articolo, devo capire quali possano essere i problemi da affrontare relativamente ad una tematica, i probabili dubbi della mia nicchia ai quali provare a dare una soluzione.
    E poi non dimentichiamoci che ascoltando i lettori, possiamo trarre nuovi stimoli e migliorarci per il futuro.

    Al tempo stesso, però, non possiamo dimenticarci di noi stessi.
    Tu nell’articolo hai riportato questa risposta: “Scrivo solo per loro, se fosse per me farei altro”
    Ecco, non so bene il pensiero che si nasconde dietro queste parole, ma io credo che nel momento esatto in cui inizi a pensare che se non fosse per il pubblico scriveresti altro, allora dovresti ascoltare meglio te stesso, capire chi sei e cosa vuoi veramente.
    Se non sei convinto della tua strada, alla lunga anche gli altri se ne accorgeranno…ma questo è solo il mio pensiero😉

    Ultima cosa: molto bella la proposta di fare un post settimanale “su richiesta” (ti confesso che tempo fa ci avevo pensato anch’io!)…coinvolgere i propri lettori, farli sentire davvero partecipi del tuo lavoro è un’occasione in più per fidelizzare (oltre che rappresentare una bella sfida per qualsiasi blogger!)

    A presto, Andre!

    Liked by 1 persona

    • Mr Tozzo 18 novembre 2014 alle 7:23 Reply

      Ciao Alessandra, prima di tutto grazie per il commento lasciato. La risposta “Scrivo solo per loro, se fosse per me farei altro” forse è un modo estremo per dire che scrive solamente per i propri lettori, però come hai detto giustamente te non bisogna dimenticarci di noi stessi perché comunque il blog prima di tutto è una passione, se questa sparisce non riusciremo più a dare il 100%.

      Anche io mi trovo nella tua stessa situazione, anche io scrivo post del tipo “How To” quindi anche io scrivo per (almeno spero) risolvere i problemi ai miei lettori e proprio in questo caso diventa fondamentale ascoltare il proprio lettore. Proprio per questo ho fatto partire, ormai da qualche mese, la rubrica “Chiedilo a Mr Tozzo” dove pubblico la soluzione che ho trovato a un problema di un lettore, questo mi sembra un buon modo per avere un rapporto più diretto con i propri lettori (e come hai detto giustamente te per fidelizzare). Concordo con te quando dici che questo tipo di approccio “rappresentare una bella sfida per qualsiasi blogger!“.

      Mi piace

  3. Luisa Maria 12 dicembre 2014 alle 13:23 Reply

    Perchè scrivo? Non mi pongo il problema scrivo quando capita e basta… Alle volte per capire cosa succede nel mondo e se trovo cose interessanti le condivido…
    http://www.direttanews.it/2014/05/17/eurodeputato-rocker-tiziano-motti-scala-lhit-parade-video/

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: