Facebook non è di Mark Zukerberg, questa volta Facebook rischia di chiudere

20130212-132706.jpg

Altri guai legali in arrivo per Mark Zukerberg, sempre per lo stesso motivo: Facebook non è una creatura di Mark Zukerberg.Questa volta ad attaccare il CEO di Facebook è un programmatore olandese, Jozef Van Der Meer, il quale accusa di plagio Mr Zukerberg.

In particolare vengono rivendicati il tasto “Like” e la “Timeline“, infatti Jozef Van Der Meer afferma di aver depositato un brevetto di un “Diario online” che, secondo il programmatore olandese, è molto simile alla Timeline di Facebook. I brevetti sono registrati con il numero 6,415,316 (per quanto riguarda il Diario online), mentre il “Like” e’ registrato col numero 6,289,362.

Questi due brevetti sono stati depositati tra il 2001 e il 2002 e contemporaneamente ha registrato il dominio surfbook.com. Se le accuse fossero confermate cambierebbe di molto lo scenario dei Social Media e le previsioni sarebbero, per Mark Zukerberg, catastrofiche: rimborso a SEI zeri per il programmatore, tonfo in Borsa, fallimento e chiusura di Facebook.

Google+, che ha preso da poco la seconda piazza nella classifica dei Social Network, è li che attende con ansia questa sentenza visto che, se fossero confermate le accuse, avrebbe molto da guadagnare.

Ad maiora

Annunci

Messo il tag:, , , , , , , , , , , , , , , ,

4 thoughts on “Facebook non è di Mark Zukerberg, questa volta Facebook rischia di chiudere

  1. AndreCerutti 12 febbraio 2013 alle 12:55

    Reblogged this on A Simple netPaper and commented:
    Succederà qualcosa o sarà l’ennesima bolla di sapone? Restiamo in attesa di sviluppi… Se ci saranno ovviamente!!

    Mi piace

    • toxnetlab 12 febbraio 2013 alle 18:30

      stay tuned

      Mi piace

    • toxnetlab 13 febbraio 2013 alle 12:25

      [ERRATA CORRIGE]: la cifra a sei zero in realtà e ha nove zeri

      Mi piace

  2. ghilardotti 14 febbraio 2013 alle 15:48

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: