Il profilo facebook di Vasco Rossi è stato hackerato

E’ una vendetta, così l’hanno definita gli hacker del gruppo “Shit Army”, contro Vasco Rossi per rivendicare Nonciclopedia la quale mesi fa è stata costretta a sospendere le sue attività a causa di una denuncia proprio da parte del Blasco nazionale.

La denuncia di Vasco Rossi contro il portale di satira non è stata digerita bene dal popolo del web, la faida giudiziaria è iniziata due anni fa ma il gruppo hacker Shit Army non ha ancora perdonato Vasco Rossi, come si dice: “la vendetta è un piatto che va servito freddo”.

Qualche giorno fa è stato preso di mira il profilo facebook del rocker, tanto che gli amministratori della pagina facebook sono stati costretti a sospenderla temporaneamente.

La tecnica utilizzata dagli hacker è conosciuta come Shit Storm (tempesta di merda), questa tecnica consiste nel darsi appuntamento con altri utenti ad un’ora precisa e cominciare a riempire le pagine di commenti ( poco edificanti), costringendo in genere gli amministratori a sospendere la pagina.

L’attacco è avvenuto il 23 dicembre 2012, gli hacker hanno lasciato questo messaggio: “Caro Vasco Rossi, questo è per Nonciclopedia” – “immagini e contenuti assolutamente idioti per un pubblico di imbecilli“.

Ad maiora

Messo il tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , ,

One thought on “Il profilo facebook di Vasco Rossi è stato hackerato

  1. morpheus78 7 gennaio 2013 alle 13:14 Reply

    Reblogged this on Non Solo Web 360.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: