“Macchia Nera” contro il File Sharing

Anche l’Italia ha dichiarato guerra al File Sharing, infatti le Fiamme Gialle hanno fatto partire una operazione (chiamata Macchia Nera) per colpire quei provider che gestiscono servizi di File Sharing.

La vittima è stato il portale dduniverse.net , la Guardia di Finanza ha scagliato contro il portale un decreto di sequestro che fa calare i filtri sul portale di indicizzazione di file torrent. I gestori del portale sono accusati di aver “indicizzato e promosso “collegamenti detti ed2k ai file, in tal modo gli utenti registrati su detto sito sono in grado di scambiare tra loro copie integrali o parziali dei file stessi, il tutto con finalità di lucro rappresentato dagli introiti derivanti dalle inserzioni pubblicitarie a pagamento inserite sul sito (banner)“.

L’avvocato Fulvio Sarzana dichiara: “La novità del decreto di sequestro preventivo, rispetto a quanto accaduto in passato, risiede nel fatto che il portale (o meglio il suo titolare che rimane, per il momento ignoto) viene indicato come un concorrente diretto nel reato, nonostante la mera funzione di indicizzazione di siti esterni“.

Il decreto bastona anche i provider, i quali rischiano fino a 250 mila euro di multa. I proprietari del portale non si arrendono e su twitter spiegano ai propri utenti come accedere al portale evitando i filtri, sfruttando i DNS di OpenDNS e Google si accede al nuovo indirizzo ddalternate.net

Ad maiora

Annunci

Messo il tag:, , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: