Nessun blogger è un’isola

 

………“Nessun uomo è un’isola” (John Donne)


Questa affermazione vale anche per i blogger, anzi potrebbe essere rivista in questa maniera: “Nessun blogger è un’isola“. Infatti non avrebbe senso aprire un blog per poi non condividerlo con altri, rimanere isolati non aiuta. Quindi se vogliamo migliorare la popolarità del nostro blog, dobbiamo socializzare con altri blogger.


SOCIALIZZARE PER ESISTERE

 

Giriamo sul web e cerchiamo i migliori blog che hanno il nostro stesso argomento (ma anche blog che trattano  argomenti diversi dal vostro) e  diventiamo loro follower. Sicuramente, se il vostro blog è di qualità, anche loro faranno la stessa cosa con voi. Una volta che abbiamo trovato i nostri blogger di riferimento interagiamo con loro partecipando alle discussioni all’interno del blog (magari commentando qualche post, rispondendo a qualche quesito o richiesta di aiuto).

Il risultato di questa azione? Eccolo riassunto in questo tweet:

In questa maniera ogni volta che lasciate un commento verrà messo in evidenza il link del vostro blog e se lascerete un commento di qualità, sicuramente il lettore sarà incuriosito nel vedere anche il vostro blog.

 

GUEST EDITOR..SI PUO’ FARE

 

Diventare Guest Editor, ovvero scrivere per altri blog. Qualcuno di voi potrebbe pensare: “Ma come scrivere per altri blog? Cosi farò aumentare le visite del suo blog e non del mio!!“.

Tranquilli, questa tecnica è molto diffusa tra blogger ed è un ottimo modo per farvi pubblicità.  Infatti se i vostri post sono di qualità (non mi stancherò mai di dirlo, la prima cosa per avere un blog di successo è scrivere post di QUALITA’), grazie anche al link del vostro blog che potrete mettere all’interno del post, sicuramente il vostro “Amico di blog” sarà una grande fonte di traffico verso il vostro blog.

 

CONCLUSIONI


Tu preferisci essere una piccola isola o far parte di un arcipelago di isole? La tua opinione mi interessa, lasciala nei commento sotto questo articolo.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi  :D ).

Ad Maiora

About these ads

Informazioni su Mr Tozzo

Nato nel 1981 mi definisco un Indigeno Digitale, il mio esordio nel mondo informatico risale al 1994 con un favoloso Amiga 500, invece il mio primo "giro" sul web risale al 1999 grazie a un modem 56k ... dal quel momento la mia vita è sempre stata online. Appassionato da sempre di tecnologia, telecomunicazioni, informatica, Apple, web e Social Media. Dal 2009 sono un blogger.

Pubblicato il aprile 15, 2014, in blog, blogger, Giornalismo 2.0, notizie, web, www con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 7 commenti.

  1. bell’articolo…

    ma, per fare parte di un arcipelago, non bisogna essere un’isola? :)

    • Si è vero…però è meglio far parte di un arcipelago :D

      • si tratta di scegliere quale: l’indonesia con le sue 18.000 isole? oppure le Lipari, dove ne bastano sei? :)

      • Mmmm bella domanda…..dipende…..dipende dove ti trovi meglio, l’importante che la tua non sia una piccola isola in mezzo all’oceano perché in quel caso rischi di non vedere neanche un naufrago che capita li per sbaglio :D

      • be’, non direi sul web ma nella vita pratica, pur facendo parte di un piccolissimo arcipelago familiare con i miei tre figli e i due nipotini – e aggiungi pure una sorella che ha proclamato la secessione, ma i suoi tre figli sono rimasti in contatto con me – direi che non so come, isolata che sia la mia isola oppure parte di questo piccolo arcipelago, non sono pochi i naufraghi della vita che ci approdano in cerca di salvezza… :)

  2. Ciao Andrea,
    hai proprio ragione, meglio far parte di un arcipelago! Alla fine la forza dei blog e anche dei social risiede nell’aspetto umano, sociologico: anche nella vita offline siamo portati ad interagire con gli altri, a creare amicizie e a stringere alleanze. Sul web vale lo stesso principio, ma amplificato e senza il limite fisico della distanza.
    Simone

    • Ciao,
      esatto sul web puoi stringere “amicizie” e “alleanze” con un numero di persone che nella vita offline non riusciresti mai a raggiungere. Essere in un arcipelago di isole può essere molto utile, perché potrai conoscere nuove “isole” che ti potranno arricchire e far migliorare.

      Secondo me poi è meglio conoscere anche “isole” che non trattano il tuo stesso argomento, queste secondo me sono le migliori per crescere ancora di più perché ti possono far conoscere cose che sono al di fuori del tuo mondo (quindi allargare la mente).

      Tieni conto che io seguo pochi blog tecnici, la maggioranza sono blog che trattano argomenti diversi dal mio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 572 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: