Content Curation, l’evoluzione del blogger

La Content Curation è il futuro dell’editoria online, ma può essere vista anche come l’evoluzione del blogger

La Content Curation, a differenza di quello che pensano in molti, non è un lavoro facile e non si limita a ripubblicare i link di articoli scritti da altri.  Il lavoro del Content Curation è un lavoro meticoloso dove bisogna andare a cercare il meglio del meglio ,nell’oceano di informazioni che è il web, da fare leggere ai nostri lettori.

Il Content Curation può essere paragonato al Giornalaio del Web dove trovi sempre articoli di qualità sul tuo argomento preferito. Naturalmente il Content Curation crea anche contenuti propri da distribuire ai suoi lettori.

Media curation is an emerging trend toward integrating media content using both machine and human resources. The practice includes aggregation (gathering) and curation (sorting, categorizing, art directing, and presenting) such that material from multiple sources creates a unique editorial experience for readers/visitors‘”

                                                                                                                   Wikipedia

CONTENT CURATION DI QUALITA’

La Content Curation, naturalmente, si integra perfettamente con i Social. Quindi andiamo a vedere i passi per avere una Content Curation di qualità:

  1. Concettualizzare: Prima di iniziare, devi avere un piano editoriale e degli obiettivi da raggiungere. Non lasciare nulla al caso. Questo metodo richiede una grossa ricerca preliminare, ma sicuramente vi farà ottenere degli ottimi risultati.
  2. Organizza il tuo spazio: Dove verranno pubblicati i vostri contenuti? Definisci il luogo e definirai anche il contenuto. Blog, Youtube, Pinterest e altri sono tutti posti da utilizzare per fare Content Curation, ma ognuno ha regole diverse per farlo.
  3. Conosci il tuo pubblico: I lettori sono la linfa vitale e un  bravo curatore deve conoscere i gusti dei propri lettori, sapere cosa vogliono renderà migliore il tuo lavoro.
  4. Impegno: Quello del curatore di contenuti è un lavoro e come tutti i lavori ha bisogno di impegno per riuscire bene. Alcune volte l’impegno è anche economico, se avete bisogno di un grafico per la nuova grafica del vostro sito, lo dovete pagare.
  5. Creare contenuti: Crea contenuti validi per altre persone, devi raggiungere una cura quasi maniacale sulla cura dei dettagli.
  6. Comunicare: Avete speso molto tempo (e fatica) per la ricerca e l’organizzazione dei contenuti, adesso è arrivato il momento di farli conoscere al mondo. Dovete diffonderli e i Social Media sono nostri amici in questo caso.

STRUMENTI DEL MESTIERE

Naturalmente non potete fare tutto da soli, ma avete bisogno di alcuni strumenti che vi possono semplificare la vita. Ecco alcuni strumenti utili:

    • www.scoop.it  (curare e diffondere contenuti)
    • Google Alert    (cercare contenuti)
    • OkNotizie         (curare e diffondere contenuti)
    • Social Media    (cercare, curare e diffondere contenuti)

CONCLUSIONI

Nel mondo esistono molti casi di successo di blog che fanno esclusivamente Content Curation, ad esempio TechMeme (fa esclusivamente Content Curation), ma esiste un caso di successo anche in Italia. Lo conosci Robin Good? Se no ti consiglio di andare sul suo sito Masternewmedia o di fare un salto sul suo canale su Youtube.

Ad Maiora

Fonte

Informazioni su Mr Tozzo

Nato nel 1981 mi definisco un Indigeno Digitale, il mio esordio nel mondo informatico risale al 1994 con un favoloso Amiga 500, invece il mio primo "giro" sul web risale al 1999 grazie a un modem 56k ... dal quel momento la mia vita è sempre stata online. Appassionato da sempre di tecnologia, telecomunicazioni, informatica, Apple, web e Social Media. Dal 2009 sono un blogger.

Pubblicato il ottobre 25, 2013, in content curation, Giornalismo 2.0, notizie, web, www con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. Veramente un buon articolo tant’è che l’ho “flippato” qui http://t.co/eKMrmEbTtP .. ma aggiungerei che la Content Curation sta anche nell’attento lavoro di “assemblare” al meglio le notizie provarle testarle e pubblicare qualcosa di nuovo di “Curato” .. che nè pensi ?

    • Grazie per lo share !!

      Si concordo con quello scritto da te, il lavoro di Content Curation non è un lavoro facile (come molti possono pensare).

      Trovare, Selezionare e Curare informazioni sono lavori che richiedono tempo e professionalità se vogliamo fare un lavoro fatto bene.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 742 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: