iOS8 non ti piace ? Ecco come tornare a iOS7

 

Settimana lunga per Toxnetlab’s Blog…settimana di decisioni e alla fine ho deciso di rimanere qui su questa piattaforma, quindi per inaugurare il ritorno esordiamo con  la rubrica “Chiedilo a Mr Tozzo” e questa volta la richiesta che mi è stata fatta è la seguente:

Ho installato il nuovo sistema operativo della Apple sul mio Iphone, ma da quando l’ho installato il telefono mi da qualche problema specialmente in velocità. È possibile tornare al vecchio sistema operativo?

 

DOWNGRADE iOS 8 ==> iOS 7

Si può fare l’operazione si chiama downgrade la quale ti permetterà di installare il sistema iOS 7 (per la precisione iOS 7.1.2) invece del nuovo sistema iOS 8 non molto gradito perché ha ancora qualche problema (peccati di gioventù).

 

IMPORTANTE: QUESTA OPERAZIONE CANCELLERA’ TUTTI I DATI SUL TUO TELEFONO, QUINDI TI CONVIENE EFFETTUARE UN BACKUP PRIMA DI PROCEDERE. 

 

La procedura si può riassumere in 5 punti ed è una procedura con la “data di scadenza“, infatti questa procedura si potrà effettuare fino a quando Apple renderà disponibile iOS 7.1.2 una volta che Apple leverà questa versione il downgrade non sarà più disponibile.

 

PER EFFETTUARE QUESTA OPERAZIONE DEVI ESSERE UN MINIMO ESPERTO, NON MI ASSUMO NESSUNA RESPONSABILITA’ PER EVENTUALI DANNI

 

Ok adesso siamo pronti per iniziare:

 

  • Dovete scaricare la versione giusta (compatibile con il vostro device) e per farlo potete andare su getiOS.com
  • Prima di iniziare dovete disattivare la funzione “Trova il mio Iphone” , per fare questo dovete andare su Impostazioni => iCloud
  • A questo punto collegato il vostro Iphone al computer e fate partire iTunes
  • Una volta che il vostro Iphone è stato riconosciuto andate sulla schermata del telefono che appare sul vostro iTunes e cliccate sul tasto “Ripristina Iphone” e poi cliccate e caricate il file che avete scaricato precedentemente dal sito getiOS.com
  • A questo punto una finestra vi avviserà della perdita di tutti i dati, cliccate su Ripristina e aspettate che l’operazione si concluda


CONCLUSIONE

Se hai problemi informatici, hai una domanda sul web o sui Social? Allora manda una e-mail a info@toxnetlab.com oppure manda un tweet a @Mr_Tozzo con l’hashtag #chiediaMrTozzo.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).

 

[BLOG IN AZIENDA - #4]: STRUTTURA DEL BLOG – PARTE 2

 

Nella precedente puntata abbiamo iniziato a parlare di quella che dovrebbe essere la struttura per il nostro blog in particolare abbiamo visto quello che non dobbiamo fare. Oggi invece andiamo a vedere come strutturare il nostro blog.

 

TITOLO DEL NOSTRO BLOG

Dal titolo si può già capire di che tipologia è il blog perché molte volte l’argomento lo troviamo già dentro il titolo, ad esempio il blog di Riccardo Esposito si chiama My Social Web. Il titolo già spiega l’argomento di questo blog (sicuramente non si parla di cucina :D ), però alcune volte capita di leggere blog che hanno come titolo un nome (o magari un nick) che non spiega di cosa parla il blog.

Ad esempio il blog di Riccardo Scandellari si chiama Skande, questo è un titolo che non spiega l’argomento del blog però la spiegazione è demandata al sottotitolo del blog “blog di marketing e comunicazione online“.  In molti casi invece il sottotitolo serve per rafforzare il concetto già espresso dal titolo.

Il blog di Alessandra Toni è l’esempio ideale, infatti il suo blog di chiama Web Road (e già si intuisce quale può essere l’argomento) mentre il sottotitolo è “un viaggio sulle strade del web“. Il titolo inoltre può essere (oltre che semplice testo) anche un’immagine con un logo che identifica il brand del nostro blog.

Il titolo del tuo blog che hai utilizzato in quale categoria si trova? 

 

MENU’ LATERALI

I menù laterali di un blog, se organizzati bene, possono essere molto comodi per fornire maggiori informazioni ai tuoi lettori. Questi potrebbero essere un esempio:

  • CERCA NEL BLOG
  • PULSANTI SOCIAL
  • SOSTIENI IL BLOG
  • NEWSLETTER
  • TOP OF POST
  • PUBBLICITA’
  • PRODOTTI CONSIGLIATI

 

Naturalmente questi sono solamente alcuni esempi, provvisori, ma potete inserire anche altre informazioni come ad esempio :

  • GALLERY FOTO DEI VOSTRI LAVORI
  • SITI AMICI CON I QUALI COLLABORATE
  • MODULO PER ISCRIVERVI AL BLOG E RICEVERE IN EMAIL I POST
  • LINK PER SCARICARE E-BOOK

 

L’importante è organizzare bene (con tanto di titolo per sezione) i vari contenuti in questa maniera migliorerete l’esperienza dei vostri lettori, anche in questo caso la regola è sempre la stessa: non esagerare !!

 

CONCLUSIONI

Nella prossima puntata andiamo a parlare dello sfondo , quali sono i migliori da utilizzare sempre per avere un sito responsive e che sia user-friendly per i nostri lettori.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi  :D ).

MORTAL KOMBAT ELEVATOR PRANK!

Come pubblicare in automatico i tweet su Facebook

 

Ieri mi hanno chiesto come è possibile pubblicare in automatico un tweet su Facebook, prima di spiegare come fare vediamo perché farlo. Sicuramente perché aumenta la portata del vostro tweet quindi sicuramente potrà raggiungere più persone (sia i contatti su Twitter che su Facebook).

 

PUBBLICAZIONE AUTOMATICA SU FACEBOOK

Una volta entrati nel vostro account Twitter dovete andare su Impostazioni e dovete scorrere la pagina fino a quando non trovate la voce Facebook.

 

Twitter_Facebook

 

A questo punto potete scegliere su Facebook i Tweet, i Retweet o entrambi inoltre (se avete fanpage su Facebook) potete decidere di pubblicare i vostri tweet anche su una fanpage di cui siete amministratore. Salvate le impostazioni e siete pronti per diffondere i vostri tweet anche su Facebook.

 

CONCLUSIONI

Se hai problemi informatici, hai una domanda sul web o sui Social? Allora manda una e-mail a info@toxnetlab.com oppure manda un tweet a @Mr_Tozzo con l’hashtag #chiediaMrTozzo.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi  :D ).

 

[BLOG IN AZIENDA - #3]: STRUTTURA DEL BLOG – PARTE 1

 

Questa settimana andiamo a vedere come strutturare il nostro blog aziendale per renderlo user-friendly per lettore. Il blog deve essere leggibile sia che lo stia leggendo dal mio computer, tablet o smartphone per questo motivo il blog deve essere responsive.

Cosa vuol dire responsive? Per capire prendiamo la definizione di Wikipedia:

 

“l design responsivo, o responsive web design (RWD), indica una tecnica di web design per la realizzazione di siti in grado di adattarsi graficamente in modo automatico al dispositivo coi quali vengono visualizzati (computer con diverse risoluzioni, tablet, smartphone, cellulari, web tv), riducendo al minimo la necessità per l’utente di ridimensionamento e scorrimento dei contenuti.”

 

Teniamo conto che l’utilizzo del web tramite device portatili aumenta anno dopo anno, quindi capite bene l’importanza di avere un blog responsive. Il blog deve avere il compito di attirare il lettore e di tenerlo “inchiodato” sul nostro blog, quindi (oltre a generare contenuti interessanti) è evitare distrazioni.

 

QUALI SONO LE DISTRAZIONI ?

Nella puntata precedente, “[BLOG IN AZIENDA - #2]: GUADAGNI DIRETTI O INDIRETTI“, abbiamo parlato dei guadagni che un blog può portare tramite l’utilizzo di banner, affiliazioni o adsense. Il problema è che molti abusano di queste tecniche riempendo il blog di banner pubblicitari rendendo “tragica” l’esperienza di lettura del lettore.

Questo a scapito dei contenuti e state sicuri che un blog del genere invece di attirare il lettore gli farà scappare.

 

VI STUPIRO’ CON EFFETTI SPECIALI

Altro problema di molti blog è quello di voler stupire i lettori con “effetti speciali”, utilizzando grafiche e plug-in che rendono il blog più simile ad una discoteca che a un vero e proprio blog aziendale. Anche questa scelta non giova al nostro blog perché oltre a rendere la “lettura pesante” rende il nostro blog “pesante” anche per i motori di ricerca.

 

CONCLUSIONI

Allora cosa serve a un blog e cosa possiamo mettere in evidenza per migliorare l’user-friendly dei nostri lettori ? Lo vedremo nella prossima puntata.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi  :D ).

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 648 follower