Google Authorship, inseriamo la foto autore nelle ricerche su Google

20130226-113632.jpg rel=

 

Google Authorship  prima di capire come utilizzarla vediamo di capire di cosa stiamo parlando, quando andiamo sul nostro motore di ricerca (Google e chi altrimenti? :D ) quando escono i risultati della nostra ricerca alcune volte capita di vedere una piccola foto vicino al risultato.

 


Come potete su un risultato abbiamo la foto vicino il risultato (rich snippet) e l’altro invece non ha la foto (normal snippet), ma la cosa più importante è che nel risultato con la foto appare anche la dicitura “di Mario Rossi“. Quindi in questa maniera viene ufficializzata la paternità  dell’articolo. Perché inserirla? Il Google Authorship fa bene alla SEO, infatti uno studio ha dimostrato che l’inserimento della foto aumenta del 150% il numero dei click.

COME SI INSERISCE IL GOOGLE AUTHORSHIP?

Requisito fondamentale è quello di avere un profilo Google+, il secondo passo è quello di configurare il nostro profilo in modo di associarlo al nostro blog. Quindi entriamo sul nostro account di Google+ e andiamo a compilare il più possibile le nostre informazioni (Storia, Lavoro, Studi) e poi passiamo alla sezione più importante Link – > Autore.




In questa sezione (oltre l’account dei Social Media) dovete inserire il nome e l’url del vostro blog nella sezione Autore. Ora dovete collegare il vostro account Google+ al vostro blog, come informazione vi serve l’url del vostro profilo: https://plus.google.com/u/0/XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX/posts dove al posto delle X ci saranno una serie di numeri che identificano il tuo account.

A questo punto vi dovrete “sporcare le mani” con il codice html, infatti a differenza dei blog su wordpress.org che ha i plug-in per avere lo stesso risultato su wordpress.com dobbiamo mettere le mani sul codice html, ma niente di difficile. Il codice da inserire sarà il seguente:


<a href=”https://plus.google.com/XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX?rel=author”>In questa sezione potete inserire una foto o un testo</a>

Questo codice può essere aggiunto in un qualsiasi punto e in tutte quelle pagine che che appaia la foto. Una volta eseguiti questi passi bisogna fare un test per vedere se funziona tutto, allora andiamo al seguente url: http://www.google.com/webmasters/tools/richsnippets e nel box che trovare andate ad inserire l’url di un vostro articolo che avete pubblicato sul blog e se tutto funziona il risultato sarà il seguente.

 


CONCLUSIONI

Se avete un blog, un sito è importante avere la Google Authorship sia per dare una “spinta” alla SEO e sia per proteggere i nostri lavori visto che con questo metodo si attribuisce la paternità ai nostri articoli. Alcuni hanno lamentato che la foto non appare vicino ai loro articoli, il motivo lo potete leggere in questo interessante articolo: “Google ha tolto le foto“.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi  :D ).

Ad Maiora

BuzzSumo per sapere di cosa si parla sui Social Media

Quando siamo sul web siamo sottoposti sempre a un numero elevato di informazioni e spesso le migliori ci scappano, BuzzSumo è un tool molto utile per trovare rapidamente gli articoli più condivisi su un determinato argomento. Il sito è raggiungibile a questo link: BuzzSumo.

Una volta che siamo entrati dentro il nostro account troveremo una schermata dove a sinistra possiamo definire i filtri per le ricerche e al centro avremo il box per inserire le keywords per le ricerche. Ad esempio se vogliamo trovare quali sono gli articoli su Android più condivisi sui Social Network basterà inserire “Android” e questo è il risultato:

 


Altra funzione interessante è quella di poter scegliere se visionare i Top Content o gli Influencers in maniera di avere sempre informazioni di qualità. Inoltre questo tool è molto utile anche per verificare il proprio lavoro, infatti potremmo avere informazioni della diffusione dei nostri articoli e avere un feedback significativo.

Questo tool l’ho scoperto grazie al blog, molto interessante di Alessandra Toni che vi consiglio di seguire.

 

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi  :D ).

Ad Maiora

Statigram per migliorare la nostra presenza su Instagram

 

Una foto per attirare l’attenzione del grande pubblico, e quindi ottenere un gran numero di Mi Piace, deve seguire una sola regola: trasmettere emozioni. La stessa regola vale anche per il web e in particolare per Instagram. Alcune volte però per creare l’emozione possiamo utilizzare delle applicazioni con il nostro smartphone. E se vogliamo fare colpo con ogni foto? A questo punto dovete capire quali sono le foto più apprezzate e che tipo di pubblico avete, certo se siete da molto tempo su Instagram (e avete caricato molte foto) potrebbe non essere facile.

Statigram una web application che vi permetterà di conoscere le statistiche della vostra attività su Instagram, praticamente vi permetterà di avere uno storico della vostra attività su Instagram da quando vi siete iscritti.


STATIGRAM

Cosa possiamo conoscere tramite Statigram? Ad esempio possiamo sapere con quali followers abbiamo interagito di più, quali sono i filtri più utilizzati, quanti Mi Piace abbiamo ottenuto (e quale giorno o settimana è stato più produttivo) e quante persone ci seguono (o seguiamo noi).

Se utilizzate Instagram anche per il vostro business questa interfaccia web è una delle migliori che ci sono in giro e la funzione più interessante sono proprio le statistiche, perché grazie proprio a questa funzione potete capire come aumentare il vostro successo con le vostre foto.

Appena entrate su Statigram con il vostro account vedrete le ultime foto caricate dai vostri followers, quindi avrete sempre tutto sotto controllo.


CONCLUSIONI

Instagrammer cosa ne pensate di Statigram? L’avete, o lo state, utilizzando? La tua opinione mi interessa e se vuoi puoi lasciarla nei commenti sotto questo articolo.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi  :D ).

Ad Maiora

Blogger: i sintomi del successo

 

 

Questo post nasce grazie ad uno scambio di commenti con Monia Papa del blog Calamo Scrittorio, in particolare il commento che ha ispirato questo post è il seguente:

Dato che tu sei stato il Muso ti pongo una nuova domanda: secondo te quando si capisce che “ci si è fatti un nome”? Come si capisce? Quali sono gli elementi che fanno capire che si è diventati “popolari”?


Bella domanda, veramente bella e molto difficile da rispondere per due motivi:

 

  1. Non sono ancora così popolare da avere la risposta esatta
  2. Non esiste una risposta esatta

 

Quindi provo a dare la “mia” di risposta, ma mi aspetto anche la tua opinione, che tu sia un blogger di successo oppure no, nei commenti sotto questo post.

 

SINTOMI DI UN SUCCESSO

Proviamo ad immaginare di essere un Blogger di Successo con una notevole popolarità, quelli che vengono anche definiti influencer. Una bella sensazione vero? Sono sicuro che lavorando duramente riuscirai a raggiungere anche te questo livello, ma come riuscirai a capire di essere diventato un blogger popolare sul web?

 

  • Statistiche: ok è scontato, sei popolare sul web e quindi le visite del tuo blog aumentano giorno dopo giorno
  • Contatti: il numero di richieste di contatti (Facebook, Twitter, LinkedIn, Google+) aumenteranno in maniera vertiginosa, come anche i followers sul tuo blog. Del resto nessuno vuole perdere neanche un tuo post
  • Richieste di aiuto: tu sei il più popolare, sei il numero 1, sei il guru di un determinato argomento….allora aspettati numerose richieste di aiuto
  • Autonomia dei post: i tempi in cui dovevi condividere come un pazzo i tuoi post sperando che qualcuno si accorga del tuo blog sono finiti, ormai sei così popolare che ti basta premere il tanto temuto tasto Pubblica per ottenere in poco tempo migliaia di visite
  • HATERS: più aumenterà la tua popolarità e più aumenteranno gli haters, ovvero quelle persone che ti “odiano” e che cercheranno di screditare il tuo lavoro. Un prezzo che devi pagare
  • EPIC FAIL: sei un blogger popolare e la gente si aspetta molto da te, anche un tuo passo falso. Sei sempre sotto i riflettori e se farai un errore (perché lo farai) sarà amplificato in maniera esponenziale, qui si vedrà la tua capacità nel gestire una crisi


CONCLUSIONI

Ok torniamo con i piedi per terra, ancora non siamo diventati dei blogger popolari però i punti elencati sono i sintomi che (mia personale opinione) determinano la tua ascesa nell’Olimpo dei Blogger. Tu cosa ne pensi? Sei già un blogger famoso? Lascia la tua opinione nei commenti sotto questo articolo.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi  :D ).

Ad Maiora

Nessun blogger è un’isola

 

………“Nessun uomo è un’isola” (John Donne)


Questa affermazione vale anche per i blogger, anzi potrebbe essere rivista in questa maniera: “Nessun blogger è un’isola“. Infatti non avrebbe senso aprire un blog per poi non condividerlo con altri, rimanere isolati non aiuta. Quindi se vogliamo migliorare la popolarità del nostro blog, dobbiamo socializzare con altri blogger.


SOCIALIZZARE PER ESISTERE

 

Giriamo sul web e cerchiamo i migliori blog che hanno il nostro stesso argomento (ma anche blog che trattano  argomenti diversi dal vostro) e  diventiamo loro follower. Sicuramente, se il vostro blog è di qualità, anche loro faranno la stessa cosa con voi. Una volta che abbiamo trovato i nostri blogger di riferimento interagiamo con loro partecipando alle discussioni all’interno del blog (magari commentando qualche post, rispondendo a qualche quesito o richiesta di aiuto).

Il risultato di questa azione? Eccolo riassunto in questo tweet:

In questa maniera ogni volta che lasciate un commento verrà messo in evidenza il link del vostro blog e se lascerete un commento di qualità, sicuramente il lettore sarà incuriosito nel vedere anche il vostro blog.

 

GUEST EDITOR..SI PUO’ FARE

 

Diventare Guest Editor, ovvero scrivere per altri blog. Qualcuno di voi potrebbe pensare: “Ma come scrivere per altri blog? Cosi farò aumentare le visite del suo blog e non del mio!!“.

Tranquilli, questa tecnica è molto diffusa tra blogger ed è un ottimo modo per farvi pubblicità.  Infatti se i vostri post sono di qualità (non mi stancherò mai di dirlo, la prima cosa per avere un blog di successo è scrivere post di QUALITA’), grazie anche al link del vostro blog che potrete mettere all’interno del post, sicuramente il vostro “Amico di blog” sarà una grande fonte di traffico verso il vostro blog.

 

CONCLUSIONI


Tu preferisci essere una piccola isola o far parte di un arcipelago di isole? La tua opinione mi interessa, lasciala nei commento sotto questo articolo.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi  :D ).

Ad Maiora

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 788 follower