VOTA LA FOTO: FEBBRAIO 2015

photo-1416339426675-1f96fd81b653

Vota la foto che più ti piace, quella che riceverà più voti verrà messa in free-download e potrà essere utilizzata liberamente. Hai tempo fino al 8 marzo.

FOTO 1:

FOTO 2:

FOTO 3:

FOTO 4:

FOTO 5:

Se mi vuoi seguire su Instagram clicca qui: Toxnetlab’s Blog on Instagram

VOTA LA FOTO


Acronimi informatici, alcuni chiarimenti

 

Quante volte ti  capitato di arrivare su un sito web per cercare  una soluzione a un tuo problema informatico e trovare solamente paroloni che ti hanno solamente confuso. Questo è  il problema degli addetti ai lavori: parlano per acronimi e usano paroloni che mettono solamente più in difficoltà chi  è poco Smart.

In questo articolo andiamo a vedere gli acronimi informatici più utilizzati dagli smanettoni cercando di fare chiarezza, pronti ?

ACRONIMI DA  SMANETTONI

ADSL: Asymmetric Digital Subscriber Line, ovvero la linea internet che avete a casa
ASCII: È uno standard di codifica americano, ovvero una combinazione di codice per inserire dei simboli. La combinazione e’ il tasto ALTO+CODICE ASCII. Su internet trovate facilmente la lista completa di questi codici.
BIOS: Basic Input Output System, e’ il cuore software di ogni computer.
CD-R: Sono i cd scrivibili una volta sola
CD-RW: Sono i cd che possono essere scritti più di una volta
CPU: È il cuore hardware di ogni computer
DNS: Domain Name Server, ovvero sono quei server che risolvono i nomi dei siti. Noi conosciamo i siti con nomi composti da lettere (www.google.it oppure www.ansa.it) ma questo  come li conosciamo noi umani, le macchine chiamano questi siti con nomi che hanno dei numeri (89.123.45.67 ad esempio). Ecco i DNS converto questi numeri (difficili da ricordare) in nomi.
GB e Gb : Il primo e’ Gigabyte mentre il secondo indica i Gigabit che sono due unità di misura, 1 byte sono 8 bit quindi la conversione e’ abbastanza facile.
HTML : È il linguaggio utilizzato per creare i siti web
IP : Internet Protocol, vi ricordate che le macchine chiamano i siti con nomi che hanno dei numeri ? Ecco l’insieme di quei numeri si chiama Indirizzo IP. Ogni indirizzo IP identifica un sito, un computer, uno smartphone nella rete ed  univoco.
IM : Istantanean Messaging, ovvero i programmi che utilizzate per chattare con i vostri amici
LAN : Local Area Network, ovvero delle piccole/medie reti che avete nei vostri uffici o case
NAS : Network Attached Storage, ovvero degli Hard Disk di rete che potete collegare alla vostra rete in questa maniera potrete accedere ai vostri dati ovunque voi siate.
PC: Personal Computer, ovvero i vostri computer :-)
PnP : Plug ‘n Play, questa sigla la trovate su quei dispositivi che non hanno bisogno di configurazioni per essere utilizzati, basta collegarli.
RAM : Random Access Memory , e’ quella memoria volatile che aiuta la CPU del vostro computer a lavorare meglio e più velocemente.
USB : Universal Serial Bus porte ad alta velocità per trasferire dati dal vostro computer ai dispositivi che utilizzano questa tecnologia.

CONCLUSIONE

Questi sono solamente alcuni degli acronimi che vengono utilizzati in informatica, io ho preso quelli che vengono utilizzati più frequentemente. Se hai qualche acronimo che  rimasto fuori da questa lista lascialo nei commenti sotto questo post.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando: Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).

Tre applicazioni che non possono mancare nel tuo smartphone per editare le foto

applicazioni

Se ami scattare fotografie con il tuo smartphone, e condividerle sui Social, saprai sicuramente quanto è importante scattare la foto “perfetta”. Alcune volte abbiamo bisogno di lavorare in post-produzione e per farlo ci servono le applicazioni giuste, io ho provato queste tre.

 

CAMERA360

Piattaforma: iOS, Android, WindowsPhone

Costo: GRATIS

Le applicazioni per fare editing hanno più o meno tutti gli stessi effetti, Camera360 no !! Infatti oltre i soliti effetti ne ha anche molti veramente spettacolari che ti permetteranno con pochi click di avere delle foto meravigliose. L’applicazione ha anche degli effetti particolari per realizzare la selfie perfetta.

 

INSTABLENDER

Piattaforma: iOS, WindowsPhone

Costo: 0,99 €

Questa applicazione ti permette di creare una foto fondendone due, l’applicazione vi permetterà di scegliere il livello di fusione delle due foto in modo di rendere la nuova foto perfetta. L’applicazione costa 0,99 € un prezzo veramente basso per le potenzialità che offre.

 

PS EXPRESS

Piattaforma: iOS, Android, WindowsPhone

Costo: GRATIS

Se chiedi ad un amante della fotografia che programma utilizzare per modificare le foto in post-produzione sicuramente ti risponde Photoshop, e se usiamo lo smartphone per fare le foto? Tranquilli esiste anche per il nostro device, certo è una versione Mobile per smartphone ma questo non vuole dire meno potente.

 

CONCLUSIONI

Tu conosci altre applicazioni per editare le foto prima di pubblicarle sui Social? Allora lascia il tuo contributo nei commenti sotto questo post, potrà essere utile anche ad altri.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando: Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).

SEO e BLOG come possiamo fare per essere vincenti?

seo2

La SEO (Search Engine Optimization) è un argomento caldo da trattare e molto spinoso, perché dietro l’angolo c’è sempre il SEO Specialist di turno che è pronto a partire alla carica. Attenzione non è una critica, anche perché io non sono un SEO ne tanto meno specialist, anzi ammiro molto il lavoro del SEO che come ogni persona che ha una passione mette sempre molto fervore quando parla di qualcosa che gli interessa.

Come dicevo non sono un SEO ma come ogni bravo blogger non posso limitarmi a scrivere e basta, ma devo sporcarmi le mani anche io la SEO. Naturalmente se scrivo qualche castroneria siete liberi di massacrarmi nei commenti, ma non colpite sotto la cintura ;D .

Se utilizzi la piattaforma wordpress(DOT)com  non ti devi preoccupare troppo della SEO ma devi pensare solamente a scrivere, sembra facile vero? Scrivere è facile, scrivere bene e SEO oriented è meno facile.

INDICIZZARE IL CONTENUTO

Vediamo come possiamo rendere il nostro contenuto il più possibile “piacente” ai motori di ricerca:

 

TAGLINE

La tagline è quella frase che appare sotto il titolo del vostro blog, alcuni temi utilizzati non la fanno visionare (o anche se modifichi la grafica del titolo, come ho fatto io, ) ma questo non vuole dire che non deve essere presente. Usatela ancora perché comunque i motori di ricerca la utilizzano per capire che tipo di blog avete. Se volete impostare la vostra tagline andate sul vostro pannello di amministrazione, poi su Impostazioni ==> Generali.

A questo punto andate nella sezione Motto e qui inserite una frase che descriva il vostro blog.

 

KEYWORDS

La prima cosa da tenere in mente è il seguente concetto: “Poche ma buone“. Quindi non abusate delle parole chiave inserite nei vostri post, un utilizzo ponderato delle keywords può fare la differenza quando scrivete un post. Se state scrivendo un post su come coltivare le rose gialle prima di inserire le keywords dovete pensare: “Se dovessi cercare come coltivare rose gialle cosa scriverei sul motore di ricerca?”

Ripeto non esagerate perché potreste penalizzare il posizionamento del vostro sito.

 

URL PERSONALIZZATI

Quando scriviamo un post la piattaforma wordpress crea in automatico l’url di solito riprendendo il titolo che hai dato al post. Possiamo, anzi dobbiamo, personalizzare il nostro url per due motivi:

 

  1. E’ più bello da vedere, come si dice: anche l’occhio vuole la sua parte
  2. Google preferisce l’url personalizzato

 


Naturalmente l’url deve essere ad hoc per essere nelle grazie di Google, un url composto da due o tre al massimo parole che descrivono al meglio l’argomento trattato nel post.

 

CREA IL TUO TRAFFICO

La SEO e il traffico vanno insieme sottobraccio, più il blog riceve visite e più aumentano le possibilità di uscire in alto nelle ricerche, ma naturalmente per avere sempre più traffico bisogna avere una buona SEO. Esistono altri modi intelligenti per aumentare il nostro traffico, ma soprattutto creare un traffico costante di lettori assidui.

Se usi wordpress(DOT)com hai a disposizione una community dove poter far crescere il nostro blog, inoltre ci sono i tanto amati (ma anche un po odiati) Social Network. Utilizzati con astuzia potete ricevere molto traffico, e anche fidelizzare i lettori, da parte dei Social Network.

 

SCRIVI SCRIVI SCRIVI

Adesso parliamo del punto più importante: SCRIVERE !! Tutto quello detto prima non ha senso se il blog non viene alimentato con i post: frequenza nella scrittura, stabilità e qualità sono i punti cardine per il tuo blog. Quando si parla di stabilità intendo che dovete decidere quando e quanto scrivere, i lettori hanno bisogno di sicurezze. Devono sapere che ogni lunedì e martedì il tuo blog pubblica qualche cosa, specialmente i lettori più assidui.

 

CONCLUSIONE

SEO KO

Ok sono pronto per essere colpito dagli addetti ai lavori,  lasciate i vostri commenti sotto questo post e mi raccomando non colpite sotto la cintura.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando: Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).

[Mossa 1]: Ottenere un profilo LinkedIn vincente in 5 mosse


linkedin_pen

LinkedIn è il Social Network dei professionisti che si incontrano per scambiarsi esperienze, consulenze, per cercare nuovi partner e anche per cercare un nuovo lavoro. Quindi LinkedIn può essere considerato l’evoluzione del classico Curriculum cartaceo, come tutto quello che è Social può essere uno strumento potente molto potente sia nel senso positivo che negativo.

Quindi se vuoi un profilo vincente devi saperlo usare ma in particolar modo devi saperlo costruire senza lasciare niente al caso. In questo post andiamo a vedere come rendere efficace il tuo profilo in 5 mosse, ma prima di iniziare ricordati che:

 

“USA LINKEDIN COME SE FOSSE LINKEDIN E NON COME SE FOSSE FACEBOOK”

 

1. HEADLINE

Questa è la prima parte che viene letta del vostro profilo ed è importante tanto quanto scrivere un Titolo per il vostro nuovo articolo. Da qui una persona può capire se vale la pena continuare a leggere il vostro profilo, i campi importanti da inserire sono:

 

  • Nome e Cognome: usate nome e cognome interi, no usate nomi o cognomi puntati ne tanto meno nickname
  • Foto: non sei su Facebook quindi evita di mettere come foto del profilo la foto che hai fatto al mare con tua moglie o quella del tuo cane o di te con 7 birre sul tavolo. Siamo su un Social di professionisti, anche l’occhio vuole la sua parte (questo non vuole dire che devi essere in giacca e cravatta)
  • Posizione e Certificazioni: se attualmente lavori o hai preso una certificazione rilevante (PMP, CISCO, ITIL etc…) inseriscili, in questa maniera chi sta leggendo il tuo profilo ha già un idea che tipo di lavoro svolgi.
  • Informazioni di Contatto: inserisci email, telefono, sito web, twitter se qualcuno è interessato a te deve essere in grado di contattarti


headline

CONCLUSIONI

Aspetta aspetta ma non avevi parlato di 5 mosse ? Io qui ne vedo solo una!! Si si tranquillo non mi sono scordato, salva la data la seconda mossa arriverà la prossima settimana: 3 marzo 2015. Intanto se hai domande su questa prima mossa sfrutta pure i commenti sotto questo post.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando:Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 898 follower