Alla fine Matt Mullenweg (il fondatore di WordPress.com) ha risposto

tasti-macchina-da-scrivere
 

Alla fine la risposta è arrivata si proprio la risposta di  Matt Mullenweg, il fondatore di WordPress.com, o meglio la risposta è arrivata da una sua assistente (una certa Melissa F.P.  Community Guardian di WordPress.com) dopo aver scritto un post sul mio blog, inviato tweet al suo account Twitter e scritto una messaggio direttamente dal suo sito. La risposta che mi ha dato è stata la seguente.

 

“Hi,

We’re aware of the recent EU privacy directive and the related UK Cookie Law. As of now, the relevant authorities haven’t issued concrete guidance on the actions that are necessary to comply with the law. We’ll be watching as the situation develops and may make changes to our services in the future, if required.

For now – since sites hosted at WordPress.com do make use of cookies, you may like to flag this fact for visitors to your site. One way to do this is to add a text widget to your side bar and include a link to our privacy policy (which contains information on the cookies that we use). You might also inform your visitors that they can refuse all cookies by changing the settings of their browsers.

Our Privacy Policy can be found here:

http://automattic.com/privacy/

Instructions for adding a text widget to your site can be found here:

http://en.support.wordpress.com/widgets/text-widget/

Regards,

Melissa F.P. | Community Guardian | WordPress.com”

 

Quindi alla fine la risposta è sempre la stessa che ho (abbiamo) letto in questi giorni sui diversi forum, ovvero che per adesso ancora non ci sono provvedimenti da parte di WordPress e che noi dobbiamo inserire un widget testuale dove informiamo i lettori dei cookie e dobbiamo linkare la policy di Automattic.

 

CONCLUSIONI

Cosa ne pensate di questa risposta? Vi soddisfa? Vi sentite sicuri o cambierete comunque piattaforma? Lasciate il vostro parere nei commenti sotto questo post.

Se hai trovato interessante il blog lo puoi votare nella CATEGORIA 27 per il Macchianera Italian Awards cliccando qui.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando: Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).

Cookie Law: chiarimenti finali

Pile of chocolate chip cookies isolated on white background

Giuro che questo è l’ultimo post su questo argomento perché mi sono stufato io a scriverne, immagino voi a leggere questi post. Tralasciando il parere su questa legge che è fatta molto male in questo post mi vorrei concentrare sul problema Cookie Law – WordPress.com.

In questi giorni ho letto molti post (su blog e social media), molti commenti e molte volte il sito del Garante che inizio ad avere gli incubi. Quello che viene fuori è il CAOS perché la legge è fatta male e ci sono troppi cavilli che creano solamene il panico, il fatto poi che molti blog sono gestiti da persone non tecniche questo non aiuta.

 

cookie

 

Il problema è ancora più grosso se usi la piattaforma WordPress.com perché se per gli altri c’è una soluzione quasi automatica (installi un plugin e hai risolto oppure se usi Blogspot ci pensa Google), per quei poveri blogger (me compreso) che usano la piattaforma di Matt Mullenweg la questione non è così semplice.

 

DAL 2 GIUGNO SEI UN FUORILEGGE

Possiamo parlarne fino allo sfinimento ma la realtà è questa, se Automattic non prende provvedimenti in merito dal 2 giugno tutti i blog europei non rispetteranno la Cookie Law e quindi sono a rischio multa. La multa, ecco questo è l’ennesimo punto oscuro di questa legge.

L’eventuale multa chi la deve pagare ? Il blogger o Automattic? Secondo me Automattic perché non mi permette di mettermi in regola con la legge.  Infatti il codice non lo posso toccare e i plugin non li posso usare e io come faccio a mettermi in regola? In questi giorni girando su diversi blog ho notato che molti (tra cui anche io) hanno inserito un Widget Testuale dove si dichiara l’utilizzo dei cookie.

 

“E’ come se affitto una macchina e poi mi fanno la multa perché non ha la revisione, la multa la deve pagare chi ha affittato la macchina e non a me.”

 

Questa soluzione è inoltre portata avanti da quelli di WordPress.com, peccato però che non sia valida per il Garante della Privacy che anche a livello informativo vuole il banner. Oggi nel forum inglese di WordPress ho letto ancora una volta questa soluzione e parecchio indispettito ho risposto in maniera polemica.

La domanda che ho anche fatto nel forum (senza avere risposta) è quale sia il problema, inoltre esiste già un widget che fa apparire il banner per  Internet Defense League (che ancora ne devo capire l’utilità), nel aggiungere un widget per far apparire il banner per l’informativa cookie. Inoltre su WordPress.com la storia dovrebbe essere ancora più facile visto che Adsense non si può usare, Analytics non si può usare, Banner di Affiliazioni niente, quindi non ci sono presenze di cookie di profilazione.

 

CONCLUSIONE

 Sinceramente io non riesco a capire la posizione presa da Automattic, se non cambia rischia (secondo me) due cose:

 

  1. Migrazione in massa perdendo una buona fetta di mercato
  2. Pagare una multa molto salata

 

Io però sono ottimista e sono sicuro che una soluzione a questo problema ci sarà, ma fino a quando questa soluzione non sarà ufficiale questo sarà l’ultimo post su questa piattaforma. Da domani mi troverete su Toxnetlab’s Blog Reloaded e se non volete perdervi i prossimi post nella colonna destra del nuovo blog trovate i form per registrarvi.

Spero di ritrovarvi sul nuovo blog altrimenti GRAZIE  per tutte le volte che avete letto e commentato i post di questo blog.

Lettera aperta per Matt Mullenweg (il fondatore di WordPress.com)

tasti-macchina-da-scrivere

In questa settimana le pubblicazioni sul blog sono state stravolte a causa di un problema che riguarda tutti i blogger in particolare chi usa WordPress.com, stiamo parlando di Cookie Law. Visto l’assenza di risposte da parte di WordPress questo potrebbe essere uno degli ultimi post su questa piattaforma.

Prima però di chiudere i battenti e traslocare ci provo ancora e se proprio bisogna chiudere provo a farlo alla grande con una Lettera aperta a Matt Mullenweg. Per molti questo nome potrebbe non dire niente ma se hai un blog su WordPress.com (almeno fino ad oggi) lo devi a lui che è il fondatore di questa piattaforma.

Caro Matt il mio blog è aperto da oltre 6 anni e tra le tante piattaforme a disposizione, alcune anche meglio della tua, io ho scelto WordPress.com quindi ho scelto te. Voglio essere sincero la tua piattaforma ha molti limiti, quali? Il codice non lo posso toccare, i plugin non li posso installare, niente script, niente modifiche al tema insomma tutte cose che mi rendono la vita da blogger più difficile perché anche inserire una semplice foto con un link diventa una impresa titanica.

Certo la piattaforma ha anche i suoi lati positivi, altrimenti non avrei avuto una permanenza così lunga. Quello che mi è piaciuto subito, e che mi ha convinto ad aprire il blog qui, sono le seguenti cose:

 

  • Community che ti permette di conoscere blogger e farti conoscere, cosa molto importante specialmente quando sei un “pivello”.
  • La possibilità di mettere i Mi Piace, si lo so è molto narcisistica come cosa però quando sotto il tuo post vedi più di 10 blogger che hanno messo un mi piace al tuo blog..credimi è molto piacevole.
  • Gestione da Mobile, l’applicazione per gestire il blog da smartphone è fatta molto bene. Ti permette di gestire i commenti, le statistiche e di scrivere anche un post in maniera molto comoda e completa.
  • Pannello di Amministrazione, qui c’è il DNA di WordPress.org quindi una garanzia

Questi sono i motivi principali che hanno offuscato i limiti e mi hanno convinto a rimanere qui, questo però fino ad oggi. Infatti come è stata gestita la questione Cookie Law non mi è piaciuta per niente, sembra quasi che non ti interessi la questione e quindi di conseguenza un disinteresse nei confronti dei blogger europei (e pure sono una buona fetta del tuo business).

Naturalmente prima di arrivare a scriverti mi sono informato sul web ma il forum italiano è peggio del Deserto dei Tartari, quello inglese ti fornisce solo soluzioni ufficiose che non sono applicabili per le leggi europee. Ho chattato anche con i tuoi tecnici, che sono bravissimi, ma anche loro l’unica cosa che mi hanno detto è che forse una soluzione arriverà per fine estate..forse.

Caro Matt l’estate finisce il 21 settembre e io nel periodo 3 giugno – 21 settembre che faccio? Rischio la multa? Poi parliamo un attimo di questa multa, in teoria ti dovresti preoccupare più te che io. Perché ? Perché è come se affitto una macchina e poi mi fanno la multa perché la macchina non ha la revisione. La stessa cosa vale per la TUA piattaforma che tu affitti a me, se la tua piattaforma non si adegua alle leggi europee la multa dovrebbe arrivare a te.

Io una alternativa l’ho già creata e ho già iniziato a fare il trasloco, se entro il 1 giugno non farai qualcosa sarò costretto a chiudere tutto e andare nella nuova casa.

Spero che questo post arrivi direttamente a Matt Mullenweg e per farlo ho bisogno delle vostre condivisioni.

Legge sui Cookies: o ti adegui o la multa è salata..Alcune possibili soluzioni

Pile of chocolate chip cookies isolated on white background

Ormai sul web non si parla di altro i forum, le chat e i blog non parlano di altro la Cookie Law è arrivata e dal 3 giugno 2015  sarà operativa. Noi che possiamo fare? Semplice se hai un sito ti devi adeguare altrimenti sono dolori (ne ho parlato anche qui).

Semplice a parole ma nei fatti invece sta creando molti grattacapi a webmaster e blogger, infatti i problemi che questa legge sta creando sono diversi. Nei prossimi giorni vedremo alcuni problemi e alcune possibili soluzioni.

 

Cookie tecnico:

“Sono i cookie che servono a effettuare la navigazione o a fornire un servizio richiesto dall’utente. Non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare del sito web.

Senza il ricorso a tali cookie, alcune operazioni non potrebbero essere compiute o sarebbero più complesse e/o meno sicure, come ad esempio le attività di home banking (visualizzazione dell’estratto conto, bonifici, pagamento di bollette, ecc.), per le quali i cookie, che consentono di effettuare e mantenere l’identificazione dell’utente nell’ambito della sessione, risultano indispensabili.”

Cookie di profilazione:

“Sono i cookie utilizzati per tracciare la navigazione dell’utente in rete e creare profili sui suoi gusti, abitudini, scelte, ecc. Con questi cookie possono essere trasmessi al terminale dell’utente messaggi pubblicitari in linea con le preferenze già manifestate dallo stesso utente nella navigazione online.”

 

SOLUZIONE PER WORDPRESS.ORG

Dopo aver definito i due tipi di cookie andiamo a vedere come risolvere questo problema che sta facendo perdere il sonno a molti. Se usi wordpress.org esistono svariati plugin ma quale usare? E come usarlo? Io consiglio di utilizzare Notifica Cookie. Una volta scaricato e installato possiamo iniziare con la configurazione.

 

CONFIGURAZIONE

 Una volta installato andiamo nel pannello di configurazione del plugin appena scaricato e iniziamo la configurazione.

 

cookie1

 

MESSAGGIO: Nel campo messaggio dovete inserire il messaggio che dovrà apparire nel banner, quindi il messaggio potrebbe essere: “Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione sulle pagine di questo sito. Per vedere quali cookie utilizziamo e quali sono di terze parti visita la nostra pagina dedicata. Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196.

TESTO DEL BOTTONE: Questo campo altro non serve se non per definire il testo che apparirà sul bottone da cliccare per accettare i cookie. Lasciate la scritta di default.

MAGGIORI INFORMAZIONI: Qui dobbiamo abilitare questa funzione per abilitare il tasto Leggi di più e inserire il link dove il lettore troverà maggiori informazioni sui cookie.

 

cookie2

 

LINK TARGET: Qui abbiamo due opzioni _blank per aprire il link in una nuova pagina, mentre _self per aprire il link nella stessa pagina.

SCADENZA DEL COOKIE: In questo campo potete decidere quanto dovrà durare il cookie, una volta scaduto il cookie tornerà visibile il banner.

SCRIPT PLACEMENT: Qui potete decidere se mettere il banner in testa o nel footer del vostro sito.

DISATTIVAZIONE: Questa funzione serve per abilitare o disattivare i dati del plugin una volta che questo venga disattivato.

La sezione DESIGN serve solamente per definire la grafica del banner, se volete potete anche lasciare tutto così di default. A questo punto cliccate sul tasto SALVA e il banner sarà pronto.

 

NOTA DI SERVIZIO

La piattaforma WordPress.com non ha ancora preso una posizione per quanto riguarda la questione Cookie Law, questo rende molto difficile  la permanenza del blog su questa piattaforma. Quindi la decisione è quella di trasferire il blog su una nuova piattaforma che rispetti questa legge. Dal 27 maggio 2015 il blog si trasferirà a breve comunicherò il nuovo indirizzo web 

 

CONCLUSIONE

Tu quale soluzione hai adottato per risolvere il problema dei cookie? Utilizzi un plugin o servizio diverso da questo? Lascia, se vuoi, il tuo contributo nei commenti sotto questo post sarà sicuramente utile anche ad altri.

Se hai trovato interessante il blog lo puoi votare nella CATEGORIA 27 per il Macchianera Italian Awards cliccando qui.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando: Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).

[MONDO BLOG]: Efficacia delle Rubriche per aumentare il traffico al tuo blog

keyboard-498396_1280

Esistono diversi modi e tecniche per portare più traffico al proprio blog, ma che tipo di traffico arriva ? Esistono due tipi di traffico:

 

  • Traffico Buono
  • Traffico Cattivo

 

TRAFFICO CATTIVO

Si ai letto bene il traffico non è tutto uguale, esiste un traffico cattivo e uno buono. Bada bene il traffico (buono o cattivo) fa sempre  bene al tuo blog se lo vedi puramente da un punto di vista statistico, ma se cerchi di creare qualcosa di più di creare un seguito allora la differenza esiste.

Il traffico cattivo è quello che arriva da persone che passano per il tuo blog una volta per non tornare più, il traffico cattivo è quel traffico inaspettato che arriva sul tuo blog che magari costantemente macina 400/500 visite al giorno e poi improvvisamene un giorno fai 10000 visite. Ok, ammetto che quando vedi tutte queste visite ti esalti ma se poi il giorno dopo ritorni alle tue viste standard tutto quel traffico non è servito a niente.

Un traffico cattivo è quello che oltre le visite non ti lascia niente, ne ti permetterà di crearti un seguito stabile.

 

TRAFFICO BUONO

Tu come blogger devi puntare, per il bene del tuo blog, al traffico buono quello che rimane costante nel tempo e che ti permette di creare la tua fanbase solida. Non ha bisogno di trasformare il tuo blog in un aeroporto dove la gente passa e va via per sempre, ma devi creare un club dove la gente torna perché vuole tornare e che ha piacere di stare nel tuo blog. Ma come fare? Io uso la rubrica.

 

UNA RUBRICA PER FIDELIZZARE IL LETTORE

Da qualche tempo sto utilizzando le rubriche e devo dire che ne ho tratto beneficio sia da un punto di vista di viste (lato puramente statistico) che da un punto di vista di qualità (ho notato un notevole aumento dei followers e delle interazioni) . La rubrica, grazie all’appuntamento settimanale) è un ottimo modo per far tornare i proprio lettori sul blog perché sfrutta la stessa tecnica utilizzata dalle Serie TV.

Se sei un appassionato di Serie TV come il sottoscritto quando sai che il Lunedì c’è una nuova puntata tu fremi per tutta la settimana aspettando l’arrivo delle 21.00 per vederla, anzi sono sicuro che tu sei già davanti alla TV alle 20.45. E dopo che l’hai vista cosa succede ? Condividi quello che hai visto sui Social aumentando così la portata. Ecco la stessa cosa  succede con la Rubrica, certo l’impegno è alto perché ogni settimana devi creare una nuova puntata e sempre nello stesso giorno, infatti proprio per questo ti conviene portare avanti una Rubrica alla volta (al max. due).

Io inizialmente ho fatto un test provando diverse Rubriche per poi portare avanti MONDO BLOG che è quella che ha avuto maggiori riscontri positivi.

 

CONCLUSIONE

Questa secondo me è una buona tecnica per dare valore al proprio blog, tu cosa ne pensi? Usi le Rubriche nel tuo blog e che riscontro hai avuto ? Lascia la tua opinione nei commenti sotto questo post, sicuramente sarà interessante per tutti.

Se hai trovato interessante il blog lo puoi votare nella CATEGORIA 27 per il Macchianera Italian Awards cliccando qui.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando: Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.076 follower