TELELAVORO – POSTAZIONE DI LAVORO

Oggi iniziamo una nuova rubrica per chi ha la fortuna di lavorare da casa, si stiamo parlando di Telelavoro. In questa rubrica andiamo a vedere come ottenere il massimo della produttività non dimenticando il comfort per il telelavoratore.

In Italia sono ancora poche, anzi pochissime, le persone che hanno la possibilità di sfruttare questa opportunità del telelavoro a differenza degli Stati Uniti dove sono anni che sfruttano questa possibilità. Tralasciando la polemica andiamo a vedere come ottenere il massimo dal Telelavoro.

 

POSTAZIONE DI LAVORO

Questo è il primo punto che andremo a vedere, la Postazione di Lavoro, anche perché tutto inizia da qui ed è qui che passerai la maggior parte del tempo quindi dovrà offrirti il massimo del comfort. Certo il comfort e’ soggettivo, infatti quello che può essere comodo per me non è detto che lo sia per te, quindi se non ti ritrovi in qualcosa lascia il tuo parere nei commenti sotto questo post.

 

RIALZO PER COMPUTER

In un vecchio articolo (Postura sbagliata davanti al computer) avevo già parlato della corretta postura da tenere davanti un computer e avevo detto anche la giusta distanza e angolazione che bisogna avere con il computer, anche per salvarsi da tendiniti varie, io personalmente utilizzo un rialzo per computer che mi permette di avere la giusta angolazione per la vista e di tenere i polsi in una posizione comoda.

 

rialzo pc

 

MOUSE

Il mouse e’ ancora molto utilizzato da chi lavora con il computer (in molti casi e’ sostituito da il trackpad) e quindi, anche in questo caso, dobbiamo prendere la soluzione giusta per non rischiare di avere problemi. Io personalmente non amo molto i mouse wireless perché si scaricano sempre quando non devono e poi il mouse con filo ha un puntatore più preciso.

Questa del filo o non filo però è solamente una questione di gusti, quindi è soggettivo, la cosa più importane da ricordare è di utilizzare un tappetino per mouse con un leggero rialzo per appoggiare il polso, questo per evitare il fastidioso Tunnel Carpale.

 

tappetino rialzo

 

 ILLUMINAZIONE

Avere la giusta luce è molto importante quando si lavora al computer, infatti una luce sbagliata (troppo debole o troppo forte) può aumentare l’affaticamento della vista, già provata dallo schermo del computer. Se potete evitate la luce al neon (per capire quella che viene usata negli uffici).

 

SEDUTA

Questo componente non è da sottovalutare visto che la maggior parte del tempo lavorativo lo passerete qui sopra, prendete una poltrona comoda con le rotelle. Alcune hanno anche un supporto lombare, utile per chi ha problemi di schiena.

 

MONITOR

Se lavori come freelance molto probabilmente usi un portatile che ti porti sempre dietro per lavorare quando non sei a casa, piccolo e leggero comodo da portare in giro. Quando però sei a casa ti conviene collegare, per aumentare il range del tuo Desktop, uno o anche due monitor al tuo portatile in questa maniera avrete tre monitor a disposizione.

Naturalmente per collegare due monitor al computer devi avere una scheda video che supporta due monitor, altrimenti ne potrai collegare solamente uno (che va sempre bene).

 

HARD DISK DI RETE

Questo è uno strumento che può essere definito MUST perché non è pensabile tenere tutti i vostri file di lavoro solamente sul vostro computer, ma dovete fare un backup su un hard disk e su uno di rete. L’hard disk di rete, se configurato ad hoc, vi permetterà di avere i vostri dati sempre dietro anche se siete in giro per il mondo (vi basterà avere solamente un accesso internet).

Tempo fa ho fatto una recensione che potete trovare qui. Il massimo sarebbe combinare questo hard disk con uno USB per avere un doppio backup.

 

GADGET OPZIONALI

Questi due gadget sono opzionali, quindi non strettamente necessari, ma ad alcuni potrebbero tornare utili.

 

SCALDA TAZZA USB

Se, come me, hai una dipendenza con il caffè o ti piace sorseggiare una tazza di tè mentre stai lavorando al computer ti potrebbe tornare utile uno Scalda Tazza USB, una potrebbe essere questa “Piattaforma scaldatazza USB DIGIFLEX“, da collegare direttamente al vostro computer per funzionare.

 

HUB USB

Le porte USB non sono mai abbastanza quindi potrebbe tornare utile un hub da 10 porte, una potrebbe essere questa “AmazonBasics – Hub USB 2.0 a 10 porte“.

 

CONCLUSIONI

La prima puntata termina qui se hai qualche suggerimento per completare questa lista sei il benvenuto, i commenti ti aspettano per lasciare il tuo contributo che potrà essere utile anche ad altri.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando:Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).

[Mossa 2]: Ottenere un profilo LinkedIn vincente in 5 mosse

linkedin_pen

Siamo alla MOSSA 2 per portare al successo il tuo profilo LinkedIn, ti sei perso la MOSSA 1 ? Allora vai qui per leggerla e poi mi raccomando torna alla MOSSA 2, io ti aspetto. Ok hai letto tutto? Bene, se hai domande lasciale nei commenti altrimenti seguimi in questo post per leggere la MOSSA 2.

 

“USA LINKEDIN COME SE FOSSE LINKEDIN E NON COME SE FOSSE FACEBOOK”

 

2. RIEPILOGO

La seconda sezione che dobbiamo andare a curare è quella della chiamata RIEPILOGO (o SUMMARY se hai il profilo in inglese). In questa sezione dovrete fare un riassunto della vostra carriera, ripeto un riassunto e non un tema in questo caso non serve essere troppo prolissi.

In testa descrivete l’attuale occupazione e poi tutto quello che avete fatto fino ad oggi ma cercate di non superare le 5 righe, poi potete inserire anche eventuali certificazioni o conoscenze tecniche/informatiche. La schermata RIEPILOGO insieme alla tua HEADLINE riuscirà a dare un quadro più completo della tua professione e dei tuoi skill lasciando però quella giusta curiosità per andare avanti e leggere i prossimi dettagli (che spiegheremo nella MOSSA 3) che invece dovranno essere più dettagliati.

 

TRICKS: Nel riassunto della tua carriera cerca di usare le keywords giuste per essere ricercati nelle ricerche

 

linkedin_riepilogo

 

CONCLUSIONI

Ok anche la seconda MOSSA è arrivata, come promesso, ora se vuoi continuare e fare Scacco Matto allora salva la data della terza mossa che arriverà la prossima settimana: 10 marzo 2015. Intanto se hai domande su questa seconda mossa sfrutta pure i commenti sotto questo post.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando:Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).

[Facebook News]: Gestione Privacy

Facebook-Rubrica

Iniziamo la rubrica “Facebook News” che uscirà ogni lunedì alternata con la rubrica “Mondo Blog”, il taglio di questa rubrica sarà Facebook per chi lavora sul web. Oggi andiamo ad affrontare un argomento che abbiamo già affrontato qualche tempo fa: Privacy e Facebook.

Facebook ha sempre avuto problemi con la privacy infatti ogni tanto escono notizie poco rassicuranti per chi lo usa e se uno lo usa per lavoro il problema è ancora maggiore. Intanto diciamo che se usi Facebook per lavorare DEVI usare una fanpage e NON il profilo privato, il motivo? L’utilizzo di una fanpage ci permette di avere molti vantaggi in più rispetto a un profilo privato, ma di questo ne parleremo nelle prossimo puntate… NON TE LE PERDERE !! 

Questo non vuole dire che il profilo privato deve essere bandito ma deve essere utilizzato con moderazione e a questo punto entra in gioco il problema privacy. Vi consiglio di seguire quello scritto nel post “Privacy e Facebook” (che trovate sopra), il primo punto che dobbiamo tenere a mente è che:

 

“LE FOTO E I VIDEO CHE PUBBLICATE SUL VOSTRO PROFILO NON SONO PIU’ VOSTRI, MA DIVENTANO DI FACEBOOK”

 

Questo significa che subito dopo aver cliccato sul tasto Pubblica la foto, o il video, viene salvato sui server di Facebook. Questo significa che se cancellate la foto dal vostro profilo o se cancellate il vostro profilo, la foto rimarrà sui server. Inoltre la foto può essere utilizza liberamente.

Il secondo punto da tenere a mente è quello della ricerca, se qualcuno scrive il tuo nome su Google di solito tra i primi risultati esce il tuo profilo Facebook. Se vuoi evitarlo devi andare al seguente url: https://www.facebook.com/settings . Successivamente devi andare su Impostazioni account ==> Privacy e modifica l’impostazione Chi può cercarmi ?

 

CONCLUSIONI

Queste, insieme a quelle che trovare nel post “Privacy e Facebook”, sono le informazioni necessarie per ottenere un buon livello di privacy e poter lavorare in tranquillità. Se  hai domande puoi sfruttare lo spazio dei commenti che trovi sotto questo post.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando: Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).

VOTA LA FOTO: FEBBRAIO 2015

photo-1416339426675-1f96fd81b653

Vota la foto che più ti piace, quella che riceverà più voti verrà messa in free-download e potrà essere utilizzata liberamente. Hai tempo fino al 8 marzo.

FOTO 1:

FOTO 2:

FOTO 3:

FOTO 4:

FOTO 5:

Se mi vuoi seguire su Instagram clicca qui: Toxnetlab’s Blog on Instagram

VOTA LA FOTO


Acronimi informatici, alcuni chiarimenti

 

Quante volte ti  capitato di arrivare su un sito web per cercare  una soluzione a un tuo problema informatico e trovare solamente paroloni che ti hanno solamente confuso. Questo è  il problema degli addetti ai lavori: parlano per acronimi e usano paroloni che mettono solamente più in difficoltà chi  è poco Smart.

In questo articolo andiamo a vedere gli acronimi informatici più utilizzati dagli smanettoni cercando di fare chiarezza, pronti ?

ACRONIMI DA  SMANETTONI

ADSL: Asymmetric Digital Subscriber Line, ovvero la linea internet che avete a casa
ASCII: È uno standard di codifica americano, ovvero una combinazione di codice per inserire dei simboli. La combinazione e’ il tasto ALTO+CODICE ASCII. Su internet trovate facilmente la lista completa di questi codici.
BIOS: Basic Input Output System, e’ il cuore software di ogni computer.
CD-R: Sono i cd scrivibili una volta sola
CD-RW: Sono i cd che possono essere scritti più di una volta
CPU: È il cuore hardware di ogni computer
DNS: Domain Name Server, ovvero sono quei server che risolvono i nomi dei siti. Noi conosciamo i siti con nomi composti da lettere (www.google.it oppure www.ansa.it) ma questo  come li conosciamo noi umani, le macchine chiamano questi siti con nomi che hanno dei numeri (89.123.45.67 ad esempio). Ecco i DNS converto questi numeri (difficili da ricordare) in nomi.
GB e Gb : Il primo e’ Gigabyte mentre il secondo indica i Gigabit che sono due unità di misura, 1 byte sono 8 bit quindi la conversione e’ abbastanza facile.
HTML : È il linguaggio utilizzato per creare i siti web
IP : Internet Protocol, vi ricordate che le macchine chiamano i siti con nomi che hanno dei numeri ? Ecco l’insieme di quei numeri si chiama Indirizzo IP. Ogni indirizzo IP identifica un sito, un computer, uno smartphone nella rete ed  univoco.
IM : Istantanean Messaging, ovvero i programmi che utilizzate per chattare con i vostri amici
LAN : Local Area Network, ovvero delle piccole/medie reti che avete nei vostri uffici o case
NAS : Network Attached Storage, ovvero degli Hard Disk di rete che potete collegare alla vostra rete in questa maniera potrete accedere ai vostri dati ovunque voi siate.
PC: Personal Computer, ovvero i vostri computer :-)
PnP : Plug ‘n Play, questa sigla la trovate su quei dispositivi che non hanno bisogno di configurazioni per essere utilizzati, basta collegarli.
RAM : Random Access Memory , e’ quella memoria volatile che aiuta la CPU del vostro computer a lavorare meglio e più velocemente.
USB : Universal Serial Bus porte ad alta velocità per trasferire dati dal vostro computer ai dispositivi che utilizzano questa tecnologia.

CONCLUSIONE

Questi sono solamente alcuni degli acronimi che vengono utilizzati in informatica, io ho preso quelli che vengono utilizzati più frequentemente. Se hai qualche acronimo che  rimasto fuori da questa lista lascialo nei commenti sotto questo post.

Se ancora non sei diventato fan su Facebook di Toxnetlab’s Blog puoi farlo cliccando: Toxnetlab’s Blog Facebook.

Se il post ti è piaciuto metti un Mi Piace e/o lascia un commento e condividilo sui vari Social (sempre se vuoi :D ).

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 899 follower